Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Jinmu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jinmu
神武
Kamu-Yamato-Iwarebiko No Mikoto
神日本磐余彦尊
Emperor Jimmu.jpg
L'imperatore Jinmu in una stampa del periodo Meiji
Imperatore del Giappone
Tennō
天皇
(sovrano celeste)
In carica 11 febbraio 660 a.C. –
585 a.C.
Successore Suizei
Nome completo Hokohohodemi no mikoto
Sano no mikoto
彦火火出見尊
Trattamento Sua Maestà Imperiale
Nascita provincia di Hyūga (prefettura di Miyazaki), 13 febbraio 711 a.C.
Morte Kashihara, prefettura di Nara, 9 aprile 585 a.C.
Sepoltura Tempio shintoista
Luogo di sepoltura Kashihara Jingū
Casa reale Famiglia imperiale del Giappone
Kōshitsu
皇室
Dinastia Dinastia imperiale del Giappone
Padre Ugiyafukiaezu
鵜葺草葺不合命
Madre Tamayori-Hime
玉依毘売命
玉依姫尊
Coniugi Ahiratsu-Hime
吾平津姫
Himetataraisuzu-Hime
媛蹈鞴五十鈴媛命
Figli Suizei
Religione Shintoismo

Jinmu (神武?; 13 febbraio 711 a.C.9 aprile 585 a.C.) è un personaggio della mitologia giapponese.

Conosciuto anche come Kamu-yamato-iwarebiko no mikoto (神日本磐余彦尊?), secondo gli antichi scritti storici Kojiki e Nihonshoki fu il primo imperatore del Giappone.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome alla nascita era Hokohohodemi no mikoto (彦火火出見尊?) o Sano no mikoto. Il titolo cinese Jinmu gli fu dato tra il 762 e il 764.

Nel mito, egli nacque nella provincia di Hyūga, oggi prefettura di Miyazaki. Era il quarto figlio di Ugiyafukiaezu, il cui padre era nipote della dea Amaterasu. Jinmu conquistò Yamato, Honshū, oggi prefettura di Nara e ascese al trono. Il secondo imperatore, Suizei, fu uno dei suoi figli.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN70244460 · ISNI (EN0000 0004 4887 8920 · LCCN (ENn81023067 · GND (DE1018150390