Jimmy Ghione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Jimmy Ghione, all'anagrafe Gianluigi Ghione (Torino, 21 gennaio 1964), è un personaggio televisivo e attore italiano.

È uno degli inviati storici di Striscia la notizia, trasmissione di Canale 5 che gli ha dato notorietà.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studente irrequieto, cambia una decina di istituti torinesi[1] fino alla maturità conseguita in un istituto per geometri[2] in Svizzera. Tornato in Italia tenta una breve carriera calcistica senza successo, che lo spingerà quindi a intraprendere la strada nel mondo dello spettacolo, prima approdando nel mondo dei fotoromanzi, quindi decide di partire per la Florida a Tallahassee[3] dove frequenterà per 4 anni[1] la scuola di recitazione. Rientrato in Italia, negli anni ottanta inizia la sua primavera artistica con particine secondarie in film di poco successo[4], anche se in ambito internazionale, e parallelamente in teatro con le rappresentazioni di Sorelle Materassi e il Ciclope e poi in radio, accompagnando Giorgio Bracardi e Mario Marenco.[2].

Nel 1987 la carriera cinematografica subisce una piccola svolta e Ghione ottiene sempre ruoli secondari ma in film più di successo come il comico Noi uomini duri[2], La bottega dell'orefice e Le nuove comiche. Nel 1988 inizia a giocare nella Nazionale Italiana Artisti[5] e allo stesso tempo continuano senza troppo successo le sue partecipazioni cinematografiche, il cui culmine si ha nel 1996, quando Ghione ottiene un ruolo da protagonista nel film Delitti a luci rosse, un thriller erotico che non riscosse molto successo[1].

Nel 1998 inizia a collaborare con Striscia la notizia, dove si occupa per lo più dell'area di Roma. È stato battezzato da Nino Frassica "Gimminghione" quando era stato chiamato alla conduzione del programma. È un grande tifoso del Torino e ha condotto due stagioni di Striscia la domenica.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Come Gianluigi Ghione

Come Jimmy Ghione

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c La mia vita sul sito ufficiale
  2. ^ a b c Presentazione di Jimmy Ghione
  3. ^ Jimmy Ghione biografia sul sito di Striscia la Notizia
  4. ^ Gianluigi Ghione su IMDb
  5. ^ statistiche di gioco sul sito della Nazionale Italiana Artisti
  6. ^ Premio alla Voce, su www.leggiodoro.it. URL consultato il 15 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN233544955 · SBN: IT\ICCU\TO0V\607619