Istituto tecnico nautico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Istituto nautico)

L'Istituto tecnico nautico è oggi un Istituto tecnico tecnologico italiano, a indirizzo "Trasporti e logistica".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalle esperienze delle "Regie Scuole Nautiche" e dei Regi Collegi Nautici, con la nascita del Regno d'Italia, si sentì l'esigenza di un istituto che abilitasse alla professione di capitani di lungo corso, costruttori e macchinisti. Nel 1864 con un regio decreto si stabiliva che dovevano essere “conservate e dichiarate Scuole Nautiche in Italia le attuali scuole nautiche di Chiavari, Portoferraio, Recco, Riposto, San Remo, Spezia, Trapani, Viareggio”. Nel 1865 sorse il "Regio Istituto Tecnico e Nautico", con la sezione che poteva rilasciare diplomi di I classe. Si dovette attendere la riforma Gentile del 1923 perché fosse creato l'Istituto Tecnico Nautico autonomo.

Con la Repubblica italiana all'istituto ci si specializzava nelle scienze marittime e navali, ed era suddiviso in un biennio propedeutico più un triennio di specializzazione. Il diploma di perito nautico era diviso in Perito per il trasporto marittimo, Perito per gli apparati e gli impianti marittimi o Perito per le costruzioni navali.

Con la riforma Gelmini della Scuola secondaria di secondo grado in Italia è diventato uno degli 11 indirizzi dell'Istituto tecnico. Possono accedere al grado di allievo ufficiale di coperta tutti i diplomati nautici in possesso del diploma di "aspirante al comando di navi mercantili", e quelli in possesso del Diploma di "Perito per il trasporto marittimo".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]