Il coniglio focoso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il coniglio focoso
Stagione di caccia.png
Titolo originaleRabbit Fire
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1951
Durata7 min
Rapporto1.37:1
Genereanimazione, commedia
RegiaChuck Jones
SceneggiaturaMichael Maltese
ProduttoreEdward Selzer
Casa di produzioneWarner Bros.
Distribuzione (Italia)Warner Bros.
MontaggioTreg Brown
MusicheCarl W. Stalling
ScenografiaRobert Gribbroek
AnimatoriKen Harris, Phil Monroe, Lloyd Vaughan, Ben Washam
SfondiPhilip DeGuard
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Doppiaggio originale

Ridoppiaggio (1998)

Il coniglio focoso (Rabbit Fire) è un film del 1951 diretto da Chuck Jones. È un cortometraggio animato della serie Looney Tunes, prodotto dalla Warner Bros. e uscito negli Stati Uniti il 19 maggio 1951. Ha come protagonisti Bugs Bunny, Daffy Duck e Taddeo, e venne riedito come Blue Ribbon Merrie Melodie. Il corto è noto per essere il primo film della "trilogia della caccia" di Jones - gli altri due film sono Caccia al coniglio (1952) e Papere e conigli (1953). È anche il primo film ad avere come protagonisti sia Bugs che Daffy (Bugs aveva precedentemente fatto un cameo in Prigionieri di un conto, un corto con protagonisti Daffy e Porky Pig), ed è ampiamente considerato tra i film migliori e più importanti di Jones.

Il film segna un significativo cambiamento nello stile di Daffy, lontano dal demenziale e più vicino all'egoismo e alla frustrazione per gli scherzi di Bugs. Ciò nonostante, egli urla ancora "hoo-hoo", la sua vecchia esclamazione che mostra il suo lato demenziale. Nel 1979 il corto venne edito nel film Super Bunny in orbita!.

L'insensato titolo italiano è una pessima traduzione di quello originale. Negli anni novanta il corto è stato rinominato Stagione di caccia, che è tuttora il titolo più utilizzato in cover, menù e sottotitoli dei DVD.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Daffy attira Taddeo alla tana di Bugs, e si fa da parte quando Taddeo tenta di sparare Bugs. Bugs informa Taddeo che non è stagione di caccia al coniglio, ma di caccia all'anatra. Daffy si intromette, infuriato, e cerca di convincere Taddeo che Bugs sta mentendo. Allora Bugs e Daffy cominciano a discutere su che stagione sia, e tramite un gioco verbale Bugs porta più volte Daffy a dire che è stagione di caccia all'anatra. Ogni volta che questo succede, Taddeo spara a Daffy col suo fucile.

Daffy poi vede Bugs che inchioda a un albero un cartello con scritto "Stagione di anatre aperta". Quando vede Taddeo avvicinarsi, Daffy si traveste da Bugs. Bugs poi appare travestito da Daffy, dopo aver sostituito il cartello con uno sulla stagione dei conigli, così Taddeo spara a Daffy. Poi, dopo essersi tolti i loro costumi, Bugs e Daffy cominciano a leggere dei ricettari su come cucinare l'avversario Taddeo, il quale dice loro che è vegetariano e che caccia solo per sport. In seguito ricomincia a inseguire i due, che si nascondono nella tana di Bugs. Poi Bugs ne emerge e suggerisce a Taddeo di andare a caccia di elefanti, poiché il suo è un fucile per elefanti. Mentre Taddeo ci pensa su, arriva un elefante che lo minaccia e gli tira preventivamente un pugno.

Daffy poi arriva travestito da cane, e Bugs da cacciatore donna. Taddeo però scopre i travestimenti e minaccia di sparare ai due. Così Bugs e Daffy cominciano a litigare sfogliando i cartelloni in un albero, che si alternano tra "Stagione di anatre" e "Stagione di conigli", finché non ne appare uno con la scritta "Stagione di Taddeo". Allora Bugs e Daffy, vestiti da cacciatori, iniziano a inseguire Taddeo.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Esistono due doppiaggi del corto. Il primo, usato nelle edizioni DVD, è stato effettuato negli anni ottanta e vede Franco Latini sostituire l'originale Mel Blanc, ma soffre di un adattamento piuttosto libero (e Taddeo viene chiamato col suo nome originale). Il secondo, effettuato nel 1998 dalla Time Out Cin.ca e usato in TV e VHS, vanta invece un adattamento più fedele.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Stagione di caccia è generalmente considerato tra i migliori lavori di Chuck Jones e Michael Maltese, ed è nota per il suo uso di gag di dialogo al posto delle gag fisiche più comuni nell'animazione. Oltre ai due sequel di questo film, una serie di altri importanti corti di Jones, tra cui Jack Rabbit e il gigante e Chiuditi sesamo, accoppiarono l'arguto Bugs e l'egocentrico Daffy.

La discussione "caccia all'anatra/caccia al coniglio" da questo corto divenne uno dei più importanti riferimenti del franchise dei Looney Tunes, ed è stata analizzata sia da studiosi e dallo stesso Jones (anche se va notato che questa gag venne effettivamente utilizzata da Daffy contro Porky sei anni prima nel cartone animato Zuppa di anatra in fumo). Secondo un saggio di Darragh O'Donoghue, Stagione di caccia "sta in stretta relazione con l'esperienza umana, lottando e generalmente non riuscendo a catturare una preda o un obiettivo evasivo".[1] Richard Thompson disse che nel film vi è "la definizione più chiara dei ruoli dei personaggi: Taddeo non sa mai cosa sta succedendo; Bugs sa sempre cosa sta succedendo e ha il controllo della situazione; Daffy è abbastanza brillante per capire come avere il controllo, ma non ci riesce mai". Jones stesso si riferiva a Stagione di caccia come una delle sue opere che "rivelano nuovi e incantevoli panorami." Lo stile, l'impostazione e la trama di Stagione di caccia vennero adattati nella sequenza d'apertura del film Warner Bros. Looney Tunes: Back in Action (2003).

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

VHS[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso nella VHS Daffy Duck: 3 con il primo doppiaggio e nella VHS L'Ammutinamento di Bunny con il ridoppiaggio.

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è incluso, col primo doppiaggio, nel disco 1 di Looney Tunes Golden Collection: Volume 1, ne I tuoi amici Looney Tunes: Giochetto o scherzetto?, in Looney Tunes: Collezione Bugs Bunny e nel doppio DVD Il meglio di Warner Bros. - 50 Cartoons da collezione Looney Tunes.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • In due interviste condotte anni dopo l'uscita di questo cartone animato, il regista Chuck Jones ricordò con affetto l'esilarante improvvisazione del doppiatore Mel Blanc come Daffy quando stava cercando di pensare a un'altra parola oltre a "insopportabile". Tuttavia, nel film finito, in realtà appaiono solo le parole del copione originale. Gli storici ritengono che Blanc abbia effettivamente improvvisato, come Jones ricordava, ma che Chuck Jones decise di utilizzare invece ciò che era stato scritto in origine.[2]
  • Stagione di caccia e i suoi due sequel spesso hanno due personaggi nella stessa inquadratura per un certo periodo di tempo - un aspetto atipico della trilogia della "caccia". Al fine di mantenere il budget sotto controllo, la maggior parte dei cartoni animati Warner Bros. avrebbero tagliato avanti e indietro tra i personaggi, piuttosto che mettere due o più nella stessa inquadratura.[3]
  • Il personaggio non sequitur dell'elefante basato su Joe Besser fu l'ispirazione per Horatio the Elephant, un personaggio ricorrente del programma televisivo Sesamo apriti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Darragh O'Donoghue's review Archiviato il 2 luglio 2005 in Internet Archive. of What's Opera, Doc?, Rabbit Fire, and Feline Frameup. sensesofcinema.com
  2. ^ "You're Despicable!" – michaelbarrier.com. Retrieved 2008-01-16.
  3. ^ Michael Barrier's audio commentary for Disc One of Looney Tunes Golden Collection: Volume 1 (2005).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]