I pescatori di balene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I pescatori di balene
Autore Emilio Salgari
1ª ed. originale 1894
Genere romanzo
Sottogenere avventura
Lingua originale italiano
Ambientazione Artide
Personaggi Hostrup, Koninson, Weimar, Widdeak

I pescatori di Balene è un romanzo di Emilio Salgari pubblicato da Treves nel 1894.

In precedenza era uscito sul settimanale Il giornale dei fanciulli in 26 puntate, dal 6 luglio al 28 dicembre 1893.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Daneborg, baleniera danese al comando del cap. Weimar, naviga per l'Oceano Artico alla caccia di balene. Per inseguire un cetaceo ormai ferito, si porterà oltre le rotte consuete finendo col naufragare fra i ghiacci. Dalla terribile esperienza sopravviveranno solo Hostrup, secondo di bordo, e l'esperto fiociniere Koninson. L'unica possibilità di salvezza è raggiungere l'Alaska. Dovranno vedersela con il clima terribile, i lupi, gli orsi bianchi ed infine coi ferocissimi indiani Tanana, prima di considerarsi definitivamente salvi.*

*(Cfr. Vittorio Sarti "Nuova Bibliografia Salgariana", Scheda n° 4, pag. 38. Torino, Sergio Pignatone Editore 1994)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura