Bel Air - La notte del massacro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Helter Skelter (film 1976))
Bel Air - La notte del massacro
Titolo originaleHelter Skelter
PaeseStati Uniti d'America
Anno1976
Formatominiserie TV
Generebiografico
Puntate2
Durata194 min
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaTom Gries
SoggettoVincent Bugliosi
Curt Gentry
SceneggiaturaVincent Bugliosi
Curt Gentry
James Pinckney Miller
Interpreti e personaggi
FotografiaJules Brenner
MontaggioByron 'Buzz' Brandt
Bud S. Isaacs
MusicheBilly Goldenberg
ScenografiaPhilip Barber
James Cane
ProduttorePhilip Capice, Lee Rich
Prima visione
Prima TV originale
Dal1º aprile 1976
Al2 aprile 1976
Rete televisivaCBS
Prima TV in italiano
Dal30 agosto 1985
Al31 agosto 1985
Rete televisivaCanale 5

Bel Air - La notte del massacro (Helter Skelter) è una miniserie televisiva del 1976 diretta da Tom Gries, trasposizione del libro dei magistrati Vincent Bugliosi e Curt Gentry sugli omicidi di Charles Manson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film ripercorre gli omicidi, l'arresto e la condanna di Charles Manson, colpevole di diversi crimini, tra cui il più ricordato è l'omicidio dell'attrice Sharon Tate.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film furono girate quasi tutte nei luoghi reali dei fatti, anche la Ford del 1959 guidata da Linda Kasabian è quella originale noleggiata dalla produzione. I dialoghi delle sequenze ambientate in tribunale sono stati ripresi fedelmente dalla trascrizione ufficiale delle udienze.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film riuscì a ottenere il 36,5% di share, diventando il sedicesimo programma più visto nella storia dell'emittente.[senza fonte] La pellicola vinse un Edgar Allan Poe Awards come miglior film televisivo dell'anno, inoltre ottenne tre candidature ai Premi Emmy 1977 per la regia, le musiche e il montaggio nella categoria "programmi speciali" ma non vinse nessuno dei tre premi; ottenne anche una nomina ai Directors Guild of America senza vincere.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione