Hectoris lytra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il riscatto di Ettore
Tragedia di cui restano frammenti
Achilles and Priam.jpg
Achille pregato dal vecchio Priamo
AutoreQuinto Ennio
Titolo originaleHectoris lytra
Lingua originaleLatino
GenereCothurnata
Fonti letterarieOmero (Iliade)
AmbientazioneTroia
 

Il riscatto di Ettore (in originale Hectoris lytra, per alcuni Hectoris lustra)[1] è una tragedia latina (cothurnata) scritta da Quinto Ennio, la cui trama è tratta dall'Iliade.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono giunte poche decine di versi. Le interpretazioni di essi ne collocano l'azione nel campo mirmidone, dove re Priamo si reca per chiedere ad Achille la restituzione delle spoglie di Ettore, principe di Troia e figlio più amato. È stata avanzata l'ipotesi che Ennio vi abbia riassunto un'intera trilogia di Eschilo, preso a modello,[2] coprendo il periodo che va dall'ira di Achille alla sepoltura di Ettore. Altri lo ritengono improbabile, perché dei sedici brani pervenuti solo uno appartiene a una scena che precede l'arrivo di Priamo al campo e perché gli autori repubblicani non erano soliti prendersi libertà simili.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., 2012, p.131.
  2. ^ Sergio Casali, Ennio, su uniroma2.it, 2001. URL consultato il 16 ottobre 2013.
  3. ^ H.D.Jocelyn, The Tragedies of Ennius, Cambridge University Press, 1967, p. 290.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Widu-Wolfgang Ehlers, Gesine Manuwald (a cura di), Ennius, Vandenhoeck & Ruprecht, 2012, ISBN 9783525250297.
  • H. D. Jocelyn, The tragedies of Ennius, Cambridge, CUP, 1967.