Grano cotto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grano cotto
Origini
Altri nomiCicce Cutte, Grano dei morti, Anima dei morti
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniPuglia
Basilicata
Diffusioneprovincia di Foggia e provincia di Potenza
Zona di produzioneLucera e Foggia
Dettagli
Categoriadolce
Ingredienti principali[1]
VariantiAlcune ricette prevedono l'aggiunta di uva passa, canditi e cedro[2].

Il grano cotto (i cicce cutte[3] in dialetto lucerino e u grn cutt in dialetto foggiano[4] anim d l murt in dialetto lavellese, venosino e montemilonese) è un dolce tipico della provincia di Foggia, in particolare delle città di Lucera e Foggia, diffuso anche a Canosa di Puglia (BT) e nella confinante zona lucana del Vulture, in particolare a Montemilone (PZ), Venosa (PZ) e Lavello (PZ). Viene preparato mescolando assieme grano bollito, mosto cotto, chicchi di melagrana, ceci, fave e noci, secondo la ricetta tradizionale; mentre la versione più moderna prevede anche scaglie di cioccolato fondente e cannella[5]. Alcune ricette prevedono anche l'aggiunta di uva passa e canditi[2], anche cedro candido, limone e un pizzico di sale[4][6].

Il dolce è legato alla Commemorazione dei defunti[4], tant'è che a Foggia e Lucera viene anche chiamato Grano dei morti[6][7][8] o Anima dei morti nei paesi lucani menzionati.

La pietanza ha una ricca simbologia, legata alla morte, alla rinascita e alla vita dopo la morte, derivante probabilmente dalla cultura saracena o greco-bizantina[2][9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cicce Cutte: storia, tradizione e ricetta, su lucera.it. URL consultato il 17 novembre 2016.
  2. ^ a b c Ricetta Grano dei morti, su taccuinistorici.it. URL consultato l'8 novembre 2016.
  3. ^ Ricetta tradizionale: i Cicce Cutte, su lucerabynight.it. URL consultato il 17 novembre 2016.
  4. ^ a b c Il grano cotto, il dolce pugliese dei morti, su Ladri di ricette. URL consultato l'8 novembre 2016.
  5. ^ Cicce Cutte di Lucera, su lucera.it. URL consultato il 17 novembre 2016.
  6. ^ a b Grano dei morti: la ricetta per preparare il grano dei morti, su gustissimo.it. URL consultato l'8 novembre 2016.
  7. ^ Amparo Machado, Chiara Prete, 1001 specialità della cucina italiana da provare almeno una volta nella vita, Newton Compton Editori, 2015, p. 603, ISBN 88-541-8648-1.
  8. ^ Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, Le mille virtù di Melograno e Zenzero Ripuliscono il sangue da grassi e zuccheri Sono loro il miglior antiage!, Edizioni Riza, 2015, p. 68, ISBN 88-7071-320-2.
  9. ^ Cicce Cutte - guidaluceradaunia.it, su yotagram.com. URL consultato il 17 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 17 novembre 2017).