Gianluigi Zuddas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

Gianluigi Zuddas (Carpi, 1943) è uno scrittore e traduttore italiano attivo soprattutto per Editrice Nord e Fanucci Editore, autore di romanzi fantascientifici e fantasy.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Carpi, in provincia di Modena, si trasferì a Livorno con la famiglia quando era ancora molto giovane. Suo padre era sottufficiale di marina. Da ragazzo era un appassionato lettore di Salgari, Zane Grey e Steinbeck, successivamente iniziò ad apprezzare anche Frederik Pohl, Robert Sheckley e i racconti di Jack Vance. Svolse diversi lavori, tra cui meccanico, tecnico nella radiologia medica e disegnatore, prima di cominciare a scrivere fantasy; il suo primo romanzo, Amazon, vinse il Premio Italia assegnato nel 1979 e avviò il Ciclo delle Amazzoni, magnum opus dell'autore, un'opera di genere heroic fantasy con contaminazioni science fantasy.[1]

Dopo il 1989 Zuddas ha sostanzialmente abbandonato la scrittura narrativa per dedicarsi ai suoi mestieri primari: la sua ultima pubblicazione è stata il romanzo Le armi della Lupa, revisionato e riedito nel 2006 come C'era una volta un computer.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Ciclo delle Amazzoni[modifica | modifica wikitesto]

La serie consiste di quattro romanzi principali e altrettanti racconti minori.

Tetralogia principale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Amazon, Galassia 233, Casa Editrice La Tribuna,1 Novembre 1978.
  2. Le amazzoni del sud, I Libri di Fantasy. Il Fantastico nella Fantascienza 6 [VI], Fanucci Editore, 1983.
  3. Stella di Gondwana, I Libri di Fantasy. Il Fantastico nella Fantascienza 10 [X], Fanucci Editore, 1983.
  4. Il volo dell'angelo, Fantacollana 58, Editrice Nord, 1985.

A seguito dell'uscita del quarto romanzo per Editrice Nord, i precedenti tre tomi sono stati revisionati da Zuddas e ristampati dal medesimo editore in Fantacollana 156, 162 e 166.

Racconti collaterali[modifica | modifica wikitesto]

Il racconto "Le guerriere degli abissi" venne composto da Zuddas per una fanzine torinese, ma l'autore ne rimase insoddisfatto e scelse di non ristamparlo mai a scopo di lucro; analogamente "L'avventuriera del deserto" era stato scritto per una fanzine livornese ma venne ampiamente revisionato ed espanso in occasione della ristampa per Fanucci.

Solomon Kane[modifica | modifica wikitesto]

Zuddas ha composto cinque racconti con protagonista Solomon Kane, il personaggio creato da Robert E. Howard, inclusi come contenuti aggiuntivi nel volume tematico Solomon Kane, trad. Roberta Rambelli, a cura di Gianfranco de Turris e Sebastiano Fusco, Il Libro d'Oro della Fantascienza 2, Fanucci Editore, 1979. I testi sono qui riferiti secondo l'ordine in cui appaiono nel volume:

  • "L'isola del serpente piumato", racconto apocrifo composto interamente da Zuddas.
  • "Il Castello del Diavolo" ("The Castle of the Devil"), frammento di Howard completato da Zuddas.
  • "Hawk di Basti" ("Hawk of Basti"), frammento di Howard completato da Zuddas.
  • "I figli di Asshur" ("The Children of Asshur"), frammento di Howard completato da Zuddas.
  • "La corona di Asa", racconto apocrifo composto interamente da Zuddas.

Romanzi autoconclusivi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti autoconclusivi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Italcon 1979 Premio Italia, su Fantascienza.com. URL consultato il 21 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN173149066567765601665 · ISNI (EN0000 0000 2403 2825 · SBN CFIV058431 · LCCN (ENnr2001030870 · GND (DE120134888 · CONOR.SI (SL239163747 · WorldCat Identities (ENlccn-nr2001030870