Fanucci Editore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fanucci editore
Stato Italia Italia
Forma societaria società a responsabilità limitata
Fondazione 1971 a Roma
Sede principale Roma
Persone chiave Sergio Fanucci
Settore Editoria
Prodotti libri
Fatturato 5 milioni di euro (2006)
Dipendenti 10
Sito web

La Fanucci Editore è una casa editrice italiana con sede a Roma fondata nel 1971.[1] È rimasta particolarmente nota nel campo della fantascienza e del fantastico.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Salone del libro ed. 2017: stand Fanucci

La casa editrice fu fondata nel 1971[1] da Renato Fanucci. L'editrice ha esordito nel campo del fantastico[1] e ha avuto come campo principale di interesse storico la fantascienza,[2] quindi più in generale narrativa di genere, includendo anche horror, fantasy e thriller. Si dedica anche alla produzione di romanzi per ragazzi e per adolescenti.[1]

Alla morte del fondatore Renato Fanucci nel 1990 è succeduto il figlio Sergio alla guida dell'azienda; Sergio Fanucci presiede dal 2005 il Comitato dei piccoli editori e nel 2006 è presidente della sezione italiana di IBBY (International Board on Books for Young People).[3] L'azienda nel 2006 aveva un bilancio di 5 milioni di euro (33 volte quello iniziale).[2] Nel 2011 il gruppo Fanucci è divenuto il secondo editore per importanza con sede a Roma, con tre marchi, Fanucci editore, Leggereditore e Timecrime.[4] Possiede una libreria a Roma aperta nel 2014.[5]

Tra i successi editoriali prima i romanzi della serie X-Files, quindi la narrativa di Philip K. Dick dal 1996,[2] di cui la Fanucci possiede i diritti esclusivi per l'Italia dal 1999, autore di cui ha pubblicato a partire dal 2000 tutte le opere in un'apposita collana.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]