Gaudium et spes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaudium et spes
Costituzione apostolica
Stemma di Paolo VI
Pontefice Paolo VI
Data 8 dicembre 1965
Anno di pontificato III
Traduzione del titolo La gioia e la speranza
Argomenti trattati La Chiesa nel mondo contemporaneo
Costituzione papale nº IV conciliare
Costituzione precedente Mirificus Eventus (non conciliare)
Costituzione successiva Paenitemini (non conciliare)

Gaudium et spes è la quarta costituzione apostolica conciliare promulgata da papa Paolo VI e uno dei principali documenti del Concilio Vaticano II e della Chiesa cattolica.

Approvata da 2.111 voti favorevoli su 2.373, 251 contrari e 11 nulli, la Gaudium et Spes fu promulgata dal papa l'8 dicembre 1965, l'ultimo giorno del Concilio. Il nome Gaudium et spes deriva dalle prime parole latine del testo, che significano: "la gioia e la speranza".

Finalità[modifica | modifica wikitesto]

Nella Gaudium et spes i padri conciliari posero l'attenzione della Chiesa sulla necessità di aprire un proficuo confronto con la cultura e con il mondo. Il mondo, pur se si allontana spesso dalla morale cristiana, è pur sempre opera di Dio[1] e quindi luogo in cui Dio manifesta la sua presenza. Si considerò pertanto compito della Chiesa, dei laici in primo luogo, ma non solo, riallacciare profondi legami con "gli uomini e le donne di buona volontà", soprattutto nell'impegno comune per la pace, la giustizia, le libertà fondamentali, la scienza.

Contenuto[modifica | modifica wikitesto]

  • Proemio
  • Prima parte - La Chiesa e la vocazione dell'uomo
    • Capitolo I - La dignità della persona umana
    • Capitolo II - La comunità degli uomini
    • Capitolo III - L'attività umana nell'universo
    • Capitolo IV - La missione della Chiesa nel mondo contemporaneo
  • Seconda parte - Alcuni problemi più urgenti
    • Capitolo I - Dignità del matrimonio e della famiglia e sua valorizzazione
    • Capitolo II - La promozione della cultura
    • Capitolo III - Vita economico-sociale
    • Capitolo IV - La vita della comunità politica
    • Capitolo V - La promozione della pace e la comunità delle nazioni
  • Conclusione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genesi 1,1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo