Francesco Maria Farnese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Maria Farnese
cardinale di Santa Romana Chiesa
Francesco Maria Farnese.jpg
Ritratto del cardinale Farnese, opera di Rolland Lefebvre
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Nato15 agosto 1619 a Parma
Creato cardinale14 novembre 1644 da papa Innocenzo X
Pubblicato cardinale4 dicembre 1645 da papa Innocenzo X
Deceduto12 luglio 1647 (27 anni) a Parma
 
Ducato di Parma e Piacenza
Farnese
Coat of Arms of the Duke Ranuncius Farnese (1600-1622).svg

Pier Luigi
Ottavio
Figli
Alessandro
Ranuccio I
Figli
Odoardo I
Ranuccio II
Nipoti
Francesco
Antonio

Francesco Maria Farnese (Parma, 15 agosto 1619Parma, 12 luglio 1647) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Ranuccio I Farnese, duca di Parma e Piacenza, e di Margherita Aldobrandini, nipote di papa Clemente VIII.

Nella sua famiglia erano diversi i Farnese divenuti cardinale, tra cui Alessandro divenuto poi papa Paolo III.

Figlio cadetto, venne avviato alla vita ecclesiastica ottenendo il titolo cardinalizio il 14 novembre 1644 da papa Innocenzo X[1]. Non venne però mai a Roma per ricevere il cappello e il diaconato[2]. Dal 21 gennaio 1647, giorno della rinuncia al cardinalato di Camillo Francesco Maria Pamphilj, e fino alla nomina del cardinale Francesco Midalchini, effettuata da Clemente IX, è stato il porporato italiano più giovane.

Suo fratello maggiore Odoardo I Farnese invece ereditò il titolo di duca alla morte del padre nel 1622 e sposò a Roma nel 1600 Margherita de' Medici. Le sue sorelle Vittoria e Maria divennero duchesse di Modena e Reggio attraverso il matrimonio con Francesco I d'Este.

Alla morte di suo fratello Odoardo nel 1646, Francesco fu nominato reggente, insieme alla cognata Maria, del nipote Ranuccio II Farnese, nuovo duca di Modena e Reggio[3].

La reggenza durò due anni fino al compimento dei diciott'anni di Ranuccio.

Francesco Maria morì dopo sei mesi di malattia a Parma nel 1647[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su angelionline.org. URL consultato l'8 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2014).
  2. ^ a b The Cardinals of the Holy Roman Church - Biographical Dictionary - Consistory of November 14, 1644
  3. ^ Voglia di Tango: Ma chi era Ranuccio ???

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN69778324 · ISNI (EN0000 0000 4997 0092 · LCCN (ENnr2001050723 · GND (DE121177734 · CERL cnp00563750 · WorldCat Identities (ENnr2001-050723