Frédérique Bel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frédérique Bel al Festival di Cannes 2018

Frédérique Bel (Annecy, 24 marzo 1975) è un'attrice e modella francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver lavorato come modella durante gli studi di scienze umanistiche all'Université Marc Bloch a Strasburgo,[1] ha iniziato la carriera come attrice nel 2000 ed ha raggiunto il successo in Francia interpretando il ruolo della coprotagonista nel film Cambio di indirizzo di Emmanuel Mouret, ottenendo una discreta visibilità anche in Italia. Con Mouret ha girato in seguito altri tre film, tra cui Solo un bacio per favore.

Nel 2012 recita nel film di Frédéric Beigbeder L'amore dura tre anni e, sempre nello stesso anno, ottiene una parte in Dream Team. Entra, nel 2014, nel cast di Non sposate le mie figlie!, un film di Philippe de Chauveron, per poi recitare nel 2019 nel sequel Non sposate le mie figlie! 2.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • La méthode anglaise, regia di Sarah Lévy (2004)
  • La plus belle fille du monde, regia di Stephane Couston (2007)
  • Un autre monde, regia di David Haddad (2007)
  • Une place à prendre, regia di Charles Meurisse (2009)
  • Sous le fard, regia di Maud Ferrari (2009)
  • Cinémaniac, regia di Alexandre Jousse (2010)
  • Je pourrais être votre grand-mère, regia di Bernard Tanguy (2010)
  • Bloody Christmas 2: La révolte des sapins, regia di Michel Leray (2010)
  • Il faut qu'on parle..., regia di Raphaël Kenzey (2011)
  • Igor Tututson ou l'incroyable histoire d'un homme ordinaire, regia di Nils De Coster (2013)
  • Quenottes, regia di Pascal Thiebaux e Gil Pinheiro (2016)
  • Making Love, regia di Helen Rollins (2018)

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Frédérique Bel è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Matthias Gurtler, Frédérique Bel, su vsd.fr, Prisma Presse, 25 dicembre 2007. URL consultato il 16 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2008).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN121559210 · ISNI (EN0000 0001 1456 3566 · LCCN (ENno2010091804 · GND (DE1063064392 · BNF (FRcb15081144n (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2010091804
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie