Forze armate britanniche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
British Armed Forces
Forze Armate Britanniche
Triserv-600.jpg
Descrizione generale
Attiva 1707 - oggi
Nazione Regno Unito
Alleanza NATO - ONU
Servizio Esercito terrestre - marina - aeronautica
Ruolo Difesa del Regno Unito e dei suoi territori d'oltremare
Dimensione 208.000
Reparti dipendenti
Comandanti
Comandante in Capo Regina Elisabetta II del Regno Unito
Comandante attuale Ministero della Difesa

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Le forze armate del Regno Unito sono comunemente note come British Armed Forces ("Forze Armate Britanniche") o Her Majesty's Armed Forces ("Forze Armate di Sua Maestà") oltre che giuridicamente come Armed Forces of the Crown ("Forze Armate della Corona")[1] .

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Sono costituite da:

Il Comandante in capo è de jure il monarca britannico in carica (oggi la Regina Elisabetta II) mentre l'amministrazione è affidata al Ministero della difesa tramite il suo Consiglio per la difesa. Tuttavia, secondo una prassi costituzionale consolidata, è il Primo ministro che ne detiene de facto l'autorità suprema.

Con un personale dipendente che nel 1996 ammontava a 429.500 (195.900 effettivi, 191.300 di riservisti effettivi e 42.300 riservisti volontari), le forze armate britanniche sono fra le maggiori in Europa, ma solo ventottesime al mondo.[2][3] Tuttavia sono secondi in classifica per budget di spesa che, rapportato alla relativa esiguità del personale arruolato, gli investimenti in ricerca e sviluppo ed acquisizione di nuovi equipaggiamenti ne fanno una delle forze armate più avanzate.

Le forze armate britanniche sono responsabili della protezione del Regno Unito e dei suoi territori d'oltremare, sono strumento di attuazione della politica di sicurezza del governo britannico e partecipano a missioni internazionali di peacekeeping.[4] della NATO, dell'ONU e di altre organizzazioni regionali.

Tra le operazioni che le hanno visto partecipi negli ultimi anni si ricordano: la guerra in Afghanistan (2001) ed Iraq (2003), intervento in Sierra Leone (2000), sono ancora presenti nei Balcani ed a Cipro. Guarnigioni e basi oltremare sono presenti sull'isola di Ascensione, Belize, Brunei, Canada, Diego Garcia, le Isole Falkland, Germania, Gibilterra, Kenya e Sovereign Base Areas (Cipro). [5][6]

Gradi delle British Armed Forces[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gradi della Royal Navy, Gradi del British Army e Gradi della Royal Air Force.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.raf.mod.uk/legalservices/p3chp29.htm
  2. ^ Strength of UK Regular Forces by Service and whether trained or untrained at 1 April each year, dasa.mod.uk
  3. ^ House of Commons Hansard, publications.parliament.uk
  4. ^ The Mission of the Armed Forces, armedforces.co.uk
  5. ^ Permanent Joint Operating Bases, northwood.mod.uk
  6. ^ House of Commons Hansard, publications.parliament.uk

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]