ExTrA (strumento)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ExTrA
The ExTrA telescopes at La Silla.jpg
OsservatorioLa Silla
EnteAgence Nationale de la recherche
StatoCile Cile
LocalizzazioneCoquimbo
Prima luce nelsettembre 2017
Caratteristiche tecniche
TipoRitchey-Chrétien
Lunghezza d'onda800-1550 nm (banda infrarossa)
Diametro primario0,6 m x 3
Diametro secondario0,22 m x 3
Montaturaequatoriale alla tedesca
Cupola4 m di diametro
Sito ufficiale

ExTrA (Exoplanets in Transits and their Atmospheres) è uno strumento francese costituito da tre telescopi da 0,6 m di diametro situati in tre cupole distinte, più uno studio prefabbricato. È entrato in funzione nel settembre 2017 e ha lo scopo di studiare esopianeti sfruttando il metodo di transito. Con questo metodo si individuano i pianeti quando passano davanti alla loro stella, ma data la difficoltà di individuarli davanti ad una grande sorgente luminosa, ExTrA prende in considerazione i sistemi delle nane rosse e, per semplificare ulteriormente, ne osserva il variare della luminosità usando uno spettrografo.[1][2][3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ extra.obs.ujf-grenoble.fr, http://extra.obs.ujf-grenoble.fr/facility.php.
  2. ^ (EN) ExTrA Exoplanets in Transits and their Atmospheres — Searching for nearby exo-Earths around cool stars, su eso.org. URL consultato il 24 aprile 2018.
  3. ^ (EN) First Light for Planet Hunter ExTrA at La Silla, su eso.org, 24 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica