European Shield 2003-2004

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
European Shield 2003-2004
Parker Pen Shield 2003-04
Logo della competizione
Competizione European Shield
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore European Rugby Cup
Date dal 10 gennaio 2004
al 21 maggio 2004
Formula eliminazione diretta
Sede finale Stadio Lanfranchi (Parma)
Risultati
Vincitore Montpellier
(1º titolo)
Finalista Viadana
Statistiche
Miglior marcatore Sudafrica Casper Steyn (79)
Record mete Sudafrica Casper Steyn (5)
Incontri disputati 29
Pubblico 27 489
(948 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg European Shield 2002-03 European Shield 2004-05 Right arrow.svg

L'European Shield 2003-04 (in inglese 2003-04 European Shield; in francese Bouclier européen 2003-04), per motivi di sponsorizzazione nota anche come Parker Pen Shield 2003-04, fu la 2ª edizione dell'European Shield, competizione per club di rugby a 15 organizzata da European Rugby Cup come terzo torneo per rango dopo Heineken Cup e Challenge Cup.

La competizione si svolse dal 10 gennaio al 21 maggio 2004 tra 16 formazioni provenienti da 5 federazioni (Francia, Inghilterra, Italia, Portogallo e Spagna), 12 delle quali eliminate al primo turno di qualificazione della Challenge Cup 2003-04[1].

Il trofeo si tenne a eliminazione diretta e nella finale, che si tenne a Parma, la francese Montpellier batté 25-19 l'italiana Viadana[2].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo si svolse completamente a eliminazione diretta a doppio turno, esclusa la finale che si tenne in gara unica. Il quadro delle 16 partecipanti fu così composto:

In tutte le fasi del torneo in gara doppia, il criterio principale ai fini del passaggio del turno fu il punteggio combinato tra i due incontri e, a seguire, il conteggio delle mete marcate da ciascuna squadra nel doppio confronto.

La finale si tenne al vecchio stadio Sergio Lanfranchi di Parma.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Incontri a eliminazione[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
       
                                     
 Valladolid 9 10  
 Parma 15 12  
   Parma 29 20  
   Rovigo 10 24  
 Rovigo 48 24
 El Salvador 13 40  
   Parma 32 27  
 Viadana 42 33  
 Club de Rugby UCM 27 3  
 Viadana 60 43  
   Viadana 32 21
   Rotherham 30 22  
 GRAN Parma 41 17
 Rotherham 33 42  
   Viadana 19
 Montpellier 25
 L’Aquila 36 8  
 Santboiana 22 26  
   Santboiana 19 10
   Leonessa 22 28  
 CDU Lisbona 25 18
 Leonessa 13 42  
   Leonessa 12 23
 Montpellier 45 26  
 Montpellier 46 22  
 Rugby Roma 10 10  
   Montpellier 34 9
   Petrarca 6 18  
 Académica 0 3
 Petrarca 45 83  

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Parma
21 maggio 2004, ore 21 UTC+2
Viadana19 – 25
referto
MontpellierStadio Sergio Lanfranchi (2 553 spett.)
Arbitro: Inghilterra Dave Pearson

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Parker back European Challenge Cup again, in ESPN, 24 novembre 2003. URL consultato il 9 settembre 2019.
  2. ^ Leonardo Bottani, Everlasting, sfuma il sogno, in Gazzetta di Mantova, 22 maggio 2004, p. 34. URL consultato l'11 settembre 2019.
  3. ^ (PT) Relatório e contas 2004 (PDF), su fpr.pt, Lisbona, Federação Portuguesa de Rugby, 31 marzo 2005. URL consultato il 12 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2017).
  4. ^ a b c d e f g h i j k Proveniente dalle eliminatorie di European Challenge Cup 2003-04.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby