Enrico Carlo di Borbone-Parma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enrico Carlo di Borbone-Parma.

Enrico Carlo Luigi Giorgio di Borbone (Parma, 12 febbraio 1851Mentone, 13 aprile 1905) fu un principe di Parma e conte di Bardi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio del duca Carlo III di Parma e di Luisa Maria di Borbone-Francia (1819-1864).

Sposò dapprima la principessa Maria Luisa Immacolata di Borbone-Due Sicilie, figlia del re Ferdinando II delle Due Sicilie e dell'arciduchessa Maria Teresa d'Asburgo. Il matrimonio venne celebrato il 25 novembre 1873 a Cannes in Francia e la sposa morì tre mesi dopo.

Enrico si risposò con la principessa Adelgonda di Braganza, figlia del re Michele del Portogallo e di Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg il 15 ottobre 1876 a Salisburgo. Anche dalla seconda moglie non ebbe figli: Adelaide ebbe in tutto nove gravidanze ma che finirono tutte in aborti spontanei.

Fu un appassionato viaggiatore: visitò l'Estremo Oriente, in particolare Sumatra, Cina e Giappone, tra il 1887 e il 1889, tornando attraverso gli Stati Uniti. L'impressionante mole di oggetti acquisiti in viaggio divenne poi di proprietà statale e fu alla base del primo museo nazionale d'arte orientale in Italia, quello di Venezia.

Enrico e la seconda moglie erano proprietari del palazzo Ca' Vendramin Calergi sul Canal Grande di Venezia in cui ospitarono il compositore Richard Wagner nel 1882 alcuni mesi prima che morisse.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN35265416 · BNF: (FRcb151304400 (data)