Emile Daems

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Emile Daems
Emile Daems 1961.jpg
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Ritirato 1966
Carriera
Squadre di club
1959Peugeot
1960-1962Philco
1963-1964Peugeot
1965Ignis
1966Solo
Nazionale
1960-1962 Belgio Belgio
 

Emille Daems (Genval, 4 aprile 1938) è un ex ciclista su strada ed ex pistard belga. Professionista dal 1959 al 1966, vinse una Parigi-Roubaix, una Milano-Sanremo e un Giro di Lombardia, oltre a quattro tappe al Tour de France.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Daems disputò solo sette stagioni da professionista, prima di un forzato ritiro nel 1966 per i postumi di una violenta caduta nella Sei Giorni di Bruxelles del 1965, ma ebbe lo stesso un ricco palmarès: prima varie affermazioni in classiche belghe e poi nel 1960 due tappe al Giro d'Italia, il Giro dell'Appennino e il Lombardia, che per la prima volta prevedeva il temutissimo Muro di Sormano.

L'anno seguente fu suo il Giro di Sardegna, ma subì una sconfitta alla Parigi-Roubaix ad opera di Rik Van Looy: già poco dopo il traguardo promise vendetta, che arrivò due anni dopo, sempre alla Roubaix, questa volta con Daems primo e Van Looy secondo. Nel 1962 ci furono inoltre la conquista della Milano-Sanremo e tre tappe del Tour de France tra cui la frazione di Briançon che prevedeva le salite del Col di Restefond, del Vars e l'Izoard.

Molti anni dopo il suo ritiro, il figlio Corneille Daems entrò nel mondo professionistico.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Grand Prix Bodson
Classifica generale Berliner Etappenfahrt
  • 1959 (Peugeot, due vittorie)
Hoeilhaart-Diest-Hoeilhaart
Giro delle Fiandre indipendenti
  • 1960 (Philco, sei vittorie)
Circuit de l'Ouest de la Belgique à Mons
Nationale Sluitingsprijs
9ª tappa, 1ª semitappa Giro d'Italia (Livorno > Carrara)
19ª tappa Giro d'Italia (Belluno > Trento)
Giro dell'Appennino
Giro di Lombardia
  • 1961 (Philco, quattro vittorie)
Grand Prix du Brabant Wallon
Classifica generale Giro di Sardegna
3ª tappa Tour de France (Roubaix > Charleroi)
Giro del Ticino
  • 1962 (Philco, otto vittorie)
Circuit du Limbourg
5ª tappa Giro di Sardegna (Olbia > Tempio Pausania)
2ª tappa, 1ª semitappa Paris-Nice (Pouilly > Château-Chinon)
Milano-Sanremo
5ª tappa Tour de France (Pont-l'Évêque > Saint-Malo)
16ª tappa Tour de France (Montpellier > Aix-en-Provence)
18ª tappa Tour de France (Juan-les-Pin > Briançon)
Giro del Ticino
  • 1963 (Peugeot, due vittorie)
Boucles de Roquevaire
Parigi-Roubaix
  • 1964 (Peugeot, una vittoria)
Circuit de la Vallée de la Senne
  • 1965 (Ignis, una vittoria)
Grand Prix du Tournaisis

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Trofeo Longines (con Guido Carlesi, Silvano Ciampi, Rolf Graf, Alfredo Sabbadin)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1960: 84º
1962: ritirato
1961: ritirato (10ª tappa)
1962: 13º
1963: 67º
1964: fuori tempo (5ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1960: 79º
1961: 15º
1962: vincitore
1964: 49º
1965: 68º
1961: 4º
1963: 8º
1964: 19º
1961: 6º
1962: 2º
1963: vincitore
1964: 15º
1960: 21º
1961: 6º
1965: 15º
1960: vincitore
1962: 4º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Sachsenring 1960 - In linea: 19º
Salò 1962 - In linea: 35º

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]