Elezioni generali nel Regno Unito del dicembre 1910

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni generali nel Regno Unito del 1910
Stato Regno Unito Regno Unito
Data 3 dicembre — 19 dicembre
H H Asquith 1908.jpg Gws balfour 02.jpg John Redmond 1917.JPG
Leader Herbert Henry Asquith Arthur Balfour John Redmond
Partito Partito Liberale Partito Conservatore Parlamentare Irlandese
Voti 2.157.256
44,2 %
2.270.753
46,6 %
90.416
1,9 %
Seggi 272 271 74
Differenza % Green Arrow Up.svg 0,7% Red Arrow Down.svg 0,3% Green Arrow Up.svg 0,7%
Differenza seggi Red Arrow Down.svg 2 Red Arrow Down.svg 1 Green Arrow Up.svg 3
United Kingdom general election 1910 December.svg
Primo ministro
Herbert Henry Asquith
Left arrow.svg Gen 1910 1918 Right arrow.svg

Le elezioni generali nel Regno Unito del dicembre 1910 si svolsero dal 3 al 19 del mese. Furono le ultime elezioni generali britanniche a tenersi in più giorni[1] e le ultime a tenersi prima della prima guerra mondiale (1914–18).

Le elezioni si tennero mentre il governo liberale cercava di approvare il bilancio, con tasse più alte per i ricchi. La legge fu bloccata alla Camera dei lord, e il governo indisse nuove elezioni per ottenere un nuovo mandato per il Parliament Act 1911, che avrebbe impedito definitivamente alla Camera dei lord di bloccare le leggi.[2] Dopo che i liberali ebbero ottenuto una stretta maggioranza, la Camera dei lord diede il via libera alla legge, e il bilancio fu approvato.

I conservatori, guidati da Arthur Balfour insieme ai loro alleati liberali unionisti, e il Partito Liberale guidato da Herbert Henry Asquith, non riuscirono a superare l'impasse prodotta dalle elezioni del gennaio 1910, con i conservatori che ottennero nuovamente il maggior numero di voti. I liberali di Asquith formarono un governo con il sostegno dei nazionalisti irlandesi. Queste furono le ultime elezioni in cui i liberali ottennero la maggioranza dei voti alla Camera dei comuni; furono anche le ultime elezioni britanniche in cui un partito diverso da conservatori e laburisti ottenne il maggior numero di seggi, fino alle elezioni europee del 2014.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Partiti vincitori nei singoli collegi elettorali.
Liste Voti % Variazione % Seggi Variazione seggi
Conservatore e Liberale Unionista 2.270.753 46,6% Red Arrow Down.svg 0,3% 271 Red Arrow Down.svg 1
Partito Liberale 2.157.256 44,2% Green Arrow Up.svg 0,7% 272 Red Arrow Down.svg 2
Partito Laburista 309.963 6,4% Red Arrow Down.svg 0,6% 42 Green Arrow Up.svg 2
Partito Parlamentare Irlandese 90.416 1,9% Green Arrow Up.svg 0,7% 74 Green Arrow Up.svg 3
All-for-Ireland 30.322 0,6% Green Arrow Up.svg 0,2% 8 Straight Line Steady.svg 0
Federazione Social Democratica 5.733 0,1% Red Arrow Down.svg 0,1% 0 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti Conservatori 4.647 0,1% 1 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti Liberali 1.946 0,0% 0 Red Arrow Down.svg 1
Proibizionisti Scozzesi 913 0,0% 0
Indipendenti Nazionalisti 911 0,0% 2 Red Arrow Down.svg 1
Indipendente 57 0,0% 0
Voto popolare
Conservatori e Liberali Unionisti
  
46,57%
Liberali
  
44,23%
Laburisti
  
6,36%
Parlamentari Irlandesi
  
1,85%
Indipendenti
  
0,23%
Altri
  
0,78%
Seggi parlamentari
Liberali
  
40,6%
Conservatori e Liberali Unionisti
  
40,5%
Parlamentari Irlandesi
  
11,0%
Laburisti
  
6,36%
All-for-Ireland
  
1,2%
Indipendenti
  
0,5%


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ General Election Dates 1832–2005, Parlamento del Regno Unito
  2. ^ D.C. Somervell, The Reign of King George V, (1936) pp 17 – 28.online free

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]