Elezioni generali nel Regno Unito del dicembre 1910

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elezioni generali nel Regno Unito del 1910
Stato Regno Unito Regno Unito
Data 3 dicembre — 19 dicembre
H H Asquith 1908.jpg Gws balfour 02.jpg John Redmond 1917.JPG
Leader Herbert Henry Asquith Arthur Balfour John Redmond
Partito Partito Liberale Partito Conservatore Parlamentare Irlandese
Voti 2.157.256
44,2 %
2.270.753
46,6 %
90.416
1,9 %
Seggi 272 271 74
Differenza % Green Arrow Up.svg 0,7% Red Arrow Down.svg 0,3% Green Arrow Up.svg 0,7%
Differenza seggi Red Arrow Down.svg 2 Red Arrow Down.svg 1 Green Arrow Up.svg 3
United Kingdom general election 1910 December.svg
Primo ministro
Herbert Henry Asquith
Left arrow.svg Gen 1910 1918 Right arrow.svg

Le elezioni generali nel Regno Unito del dicembre 1910 si svolsero dal 3 al 19 del mese. Furono le ultime elezioni generali britanniche a tenersi in più giorni[1] e le ultime a tenersi prima della prima guerra mondiale (1914–18).

Le elezioni si tennero mentre il governo liberale cercava di approvare il bilancio, con tasse più alte per i ricchi. La legge fu bloccata alla Camera dei lord, e il governo indisse nuove elezioni per ottenere un nuovo mandato per il Parliament Act 1911, che avrebbe impedito definitivamente alla Camera dei lord di bloccare le leggi.[2] Dopo che i liberali ebbero ottenuto una stretta maggioranza, la Camera dei lord diede il via libera alla legge, e il bilancio fu approvato.

I conservatori, guidati da Arthur Balfour insieme ai loro alleati liberali unionisti, e il Partito Liberale guidato da Herbert Henry Asquith, non riuscirono a superare l'impasse prodotta dalle elezioni del gennaio 1910, con i conservatori che ottennero nuovamente il maggior numero di voti. I liberali di Asquith formarono un governo con il sostegno dei nazionalisti irlandesi. Queste furono le ultime elezioni in cui i liberali ottennero la maggioranza dei voti alla Camera dei comuni; furono anche le ultime elezioni britanniche in cui un partito diverso da conservatori e laburisti ottenne il maggior numero di seggi, fino alle elezioni europee del 2014.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Partiti vincitori nei singoli collegi elettorali.
Liste Voti  % Variazione % Seggi Variazione seggi
Conservatore e Liberale Unionista 2.270.753 46,6% Red Arrow Down.svg 0,3% 271 Red Arrow Down.svg 1
Partito Liberale 2.157.256 44,2% Green Arrow Up.svg 0,7% 272 Red Arrow Down.svg 2
Partito Laburista 309.963 6,4% Red Arrow Down.svg 0,6% 42 Green Arrow Up.svg 2
Partito Parlamentare Irlandese 90.416 1,9% Green Arrow Up.svg 0,7% 74 Green Arrow Up.svg 3
All-for-Ireland 30.322 0,6% Green Arrow Up.svg 0,2% 8 Straight Line Steady.svg 0
Federazione Social Democratica 5.733 0,1% Red Arrow Down.svg 0,1% 0 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti Conservatori 4.647 0,1% 1 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti Liberali 1.946 0,0% 0 Red Arrow Down.svg 1
Proibizionisti Scozzesi 913 0,0% 0
Indipendenti Nazionalisti 911 0,0% 2 Red Arrow Down.svg 1
Indipendente 57 0,0% 0
Voto popolare
Conservatori e Liberali Unionisti
  
46,57%
Liberali
  
44,23%
Laburisti
  
6,36%
Parlamentari Irlandesi
  
1,85%
Indipendenti
  
0,23%
Altri
  
0,78%
Seggi parlamentari
Liberali
  
40,6%
Conservatori e Liberali Unionisti
  
40,5%
Parlamentari Irlandesi
  
11,0%
Laburisti
  
6,36%
All-for-Ireland
  
1,2%
Indipendenti
  
0,5%


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ General Election Dates 1832–2005, Parlamento del Regno Unito
  2. ^ D.C. Somervell, The Reign of King George V, (1936) pp 17 – 28.online free

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]