Elezioni generali nel Regno Unito del 1959

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni generali nel Regno Unito del 1959
Stato Regno Unito Regno Unito
Data 8 ottobre
The National Archives UK - CO 1069-1-5.jpg Hugh Gaitskell 1958.jpg No immagine disponibile.svg
Leader Harold Macmillan Hugh Gaitskell Jo Grimond
Partito Partito Conservatore Partito Laburista Partito Liberale
Voti 13.750.875
49,4 %
12.216.172
43,8 %
1.640.760
5,9 %
Seggi
365 / 630
258 / 630
6 / 630
Differenza % Red Arrow Down.svg 0,3% Red Arrow Down.svg 2,6% Green Arrow Up.svg 3,2%
Differenza seggi Green Arrow Up.svg 20 Red Arrow Down.svg 19 Straight Line Steady.svg 0
UK General Election, 1959.svg
Primo ministro
Harold Macmillan
Left arrow.svg 1955 1964 Right arrow.svg

Le elezioni generali nel Regno Unito del 1959 si tennero l'8 ottobre e rappresentarono la terza vittoria consecutiva per il Partito Conservatore, allora guidato da Harold Macmillan. I conservatori incrementarono ulteriormente la propria presenza in Parlamento fino a 100 seggi di vantaggio rispetto al Partito Laburista di Hugh Gaitskell. Tuttavia, nonostante questo successo, non riuscirono ad ottenere la maggioranza dei seggi in Scozia, dando inizio ad una tendenza che si protrae fino ad oggi; da allora infatti i laburisti mantennero il dominio in Scozia, fino alla crescita del Partito Nazionale Scozzese alle elezioni del 2015.

Scenario[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la crisi di Suez del 1956, il Primo Ministro conservatore Anthony Eden divenne impopolare e si dimise all'inizio dell'anno successivo lasciando il posto a Harold Macmillan. In quel momento il Partito Laburista, con Hugh Gaitskell che aveva preso il potere da Clement Attlee poco dopo le elezioni del 1955, godeva di un grande sostegno nei sondaggi, e sembrava potesse vincere sui conservatori.[1]

Anche il Partito Liberale aveva un nuovo leader, Jo Grimond, il che rese questa elezione la prima per tutti e tre i leader dei principali partiti.[1]

I conservatori alla fine ebbero una risalita nei gradimenti per via del miglioramento dell'economia sotto Macmillan, e rimase alto anche il suo gradimento personale. Dal settembre 1958 i conservatori rimasero stabilmente in testa nei sondaggi a scapito dei laburisti.[1]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

365 258 6 1
Conservatori Laburisti Lib A
Liste Voti % Variazione % Seggi Variazione seggi
Partito Conservatore 13.750.875 49,4% Red Arrow Down.svg 0,3% 365 Green Arrow Up.svg 20
Partito Laburista 12.216.172 43,8% Red Arrow Down.svg 2,6% 258 Red Arrow Down.svg 19
Partito Liberale 1.640.760 5.9% Green Arrow Up.svg 3,2% 6 Straight Line Steady.svg 0
Plaid Cymru 77.571 0,2% Straight Line Steady.svg 0% 0 Straight Line Steady.svg 0
Sinn Féin 63.415 0,2% Red Arrow Down.svg 0,2% 0 Red Arrow Down.svg 2
Partito Comunista di Gran Bretagna 30.896 0,1% Straight Line Steady.svg 0% 0 Straight Line Steady.svg 0
Partito Nazionale Scozzese 21.738 0,1% Straight Line Steady.svg 0% 0 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti laburisti 20.062 0,1% Straight Line Steady.svg 0% 0 Straight Line Steady.svg 0
Indipendenti conservatori 14.118 0,1% Green Arrow Up.svg 0,1% 1 Green Arrow Up.svg 1
Totale 27.862.652 100,00 630
Voto popolare
Conservatori
  
49,4%
Laburisti
  
43,8%
Liberali
  
5,9%
Indipendenti
  
0,2%
Altri
  
1,0%
Seggi parlamentari
Conservatori
  
57,9%
Laburisti
  
41,0%
Liberali
  
1,0%
Sinn Féin
  
0,2%


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c 1959 election, BBC. URL consultato il 20 maggio 2013.