Edwin Frederick O'Brien

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Edwin Frederick O'Brien
cardinale di Santa Romana Chiesa
Rome Consistory Cardinal O'Brien.jpg
Coat of arms of Edwin Frederick O'Brien.svg
Pastores dabo vobis
Titolo Cardinale diacono di San Sebastiano al Palatino
Incarichi attuali Gran Maestro dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (dal 2012)
Incarichi ricoperti
Nato 8 aprile 1939 (79 anni) a New York
Ordinato presbitero 29 maggio 1965 dal cardinale Francis Joseph Spellman
Nominato vescovo 6 febbraio 1996 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo 25 marzo 1996 dal cardinale John Joseph O'Connor
Elevato arcivescovo 7 aprile 1997 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale 18 febbraio 2012 da papa Benedetto XVI

Edwin Frederick O'Brien (New York, 8 aprile 1939) è un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primo dei tre figli di Edwin Frederick e Mary Winifred O'Brien. Ha due fratelli più giovani: Ken e Tom.

Riceve l'ordinazione presbiterale il 29 maggio 1965

Dal 1990 al 1994 ricopre la carica di rettore del Pontificio Collegio Americano del Nord.

Il 6 febbraio 1996 è nominato vescovo ausiliare di New York, con il titolo di vescovo di Tizica.

Riceve la consacrazione episcopale il 25 marzo 1996.

Mantiene l'incarico per poco più di un anno, fino all'8 aprile 1997, data in cui è nominato arcivescovo coadiutore dell'ordinariato militare negli Stati Uniti d'America. Diviene ordinario militare il 12 agosto 1997.

Dal 12 luglio 2007, per volontà di papa Benedetto XVI, diviene arcivescovo di Baltimora[1]. Succede al cardinale William Henry Keeler, dimessosi per raggiunti limiti d'età.

Il 29 agosto 2011 Benedetto XVI lo nomina pro-gran maestro dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme[2] succedendo al cardinale John Patrick Foley dimissionario per raggiunti limiti di età. Il 16 settembre successivo giunge in Vaticano, per prendere possesso del suo ufficio.

Papa Benedetto XVI lo nomina cardinale diacono di San Sebastiano al Palatino[3] nel concistoro del 18 febbraio 2012.

Il 15 marzo 2012 Benedetto XVI lo nomina gran maestro dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme[4].

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro e Cavaliere di Collare dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro e Cavaliere di Collare dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme
Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie) - nastrino per uniforme ordinaria Balì Cavaliere di Gran Croce di Giustizia del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— [5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Umberto Lorenzetti, Cristina Belli Montanari, L'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Tradizione e rinnovamento all'alba del Terzo Millennio, Fano (PU), settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89225964 · ISNI (EN0000 0000 6246 8689 · BAV ADV10965408