Ecco i miei gioielli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ecco i miei gioielli
ArtistaCCCP - Fedeli alla linea
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione1992
Durata46:35
Dischi1
Tracce14
GenerePunk rock
EtichettaVirgin Dischi
ProduttoreI dischi del mulo
FormatiLP, MC, CD
CCCP - Fedeli alla linea - cronologia
Album successivo
(1994)

Ecco i miei gioielli è una raccolta di brani dei CCCP - Fedeli alla linea pubblicata nel 1992 dall'etichetta discografica Virgin Dischi.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album contiene estratti dagli album pubblicati in precedenza. La copertina fotografa il graffito sul muro di recinzione della Basilica dei Santi Medici a Bitonto in provincia di Bari. L'autore del murales è un fan che si chiama Giuseppe Tarantino ed è anche l'autore della foto. La foto fu inviata alla casa discografica che a sorpresa la pubblicò come copertina dell'album.

La versione di Noia dal vivo in Baveno, vede la partecipazione di Marco Bortesi al basso.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. And the radio plays
  2. Inch'Allah - Ça va (novità - versione alternativa cantata da Giovanni Ferretti)
  3. Curami (rimescolata)
  4. A ja ljublju SSSR (rifacimento dell'inno dell'Unione Sovietica)
  5. Trafitto (rimescolata)
  6. Tu menti
  7. Annarella
  8. Noia (live in Baveno 1989)
  9. Svegliami (Perizia Psichiatrica Nazionalpopolare)
  10. Amandoti
  11. Le qualità della danza
  12. Palestina (15/11/1988)
  13. È vero
  14. Rozzemilia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk