Dora e la città perduta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dora e la città perduta
Titolo originaleDora and the Lost City of Gold
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata102 min
Genereavventura
RegiaJames Bobin
SoggettoDora l'esploratrice creata dalla Nickelodeon
SceneggiaturaNicholas Stoller, Matthew Robinson
ProduttoreKristin Burr, Eugenio Derbez
Casa di produzioneParamount Players, Nickelodeon Movies, Walden Media
Distribuzione in italiano20th Century Fox Italia
MusicheJohn Debney, Germaine Franco
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Dora e la città perduta (Dora and the Lost City of Gold) è un film del 2019 diretto da James Bobin.

La pellicola è l'adattamento cinematografico in live-action, nonché continuazione, della famosa serie animata Dora l'esploratrice della Nickelodeon ed è tra gli altri interpretato da Isabela Moner, Eugenio Derbez, Jeffrey Wahlberg, Temuera Morrison, Michael Peña, Eva Longoria e da Adriana Barraza.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel profondo della giungla peruviana, Dora, figlia degli esploratori Cole ed Elena, trascorre le sue giornate in avventure con la sua amica scimmia Boots, suo cugino Diego e l'immaginaria amica Backpack and Map mentre ostacola il ladro di volpi Swiper. Quando Dora e Diego hanno sei e sette anni, Diego parte per stare con la sua famiglia a Los Angeles, mentre la famiglia di Dora rimane alla ricerca della città nascosta di Inca Parapata.

Dieci anni dopo, i genitori di Dora decifrano la posizione di Parapata ma scelgono di mandare Dora alla scuola di Diego a Los Angeles mentre viaggiano nella città perduta. Stando con la famiglia di Diego, Dora incontra gli altri studenti Sammy e Randy, ma Diego la considera imbarazzante. Durante una gita scolastica in un museo, Dora e gli altri vengono attirati nei suoi archivi fuori mostra, dove vengono catturati da mercenari che li portano in Perù. Quando atterrano, un uomo di nome Alejandro, che afferma di essere amico dei genitori di Dora, li aiuta a fuggire. Nel frattempo i mercenari, aiutati da Swiper, rubano la mappa di Dora. Alejandro riferisce che i genitori di Dora sono scomparsi e che i mercenari li stanno cercando nella speranza di entrare in Parapata e rubare i suoi tesori. Dora decide di trovare prima i suoi genitori con l'aiuto di Alejandro, mentre gli altri ragazzi vengono nella speranza di essere salvati.

Il gruppo attraversa numerosi ostacoli, tra cui sabbie mobili, puzzle di rovine inca e attacchi delle guardie forestali di Parapata. Dopo numerosi pericoli, Dora raggiunge i suoi genitori appena fuori dai confini di Parapata, ma Alejandro rivela che lavora per i mercenari e li cattura. Anche gli altri adolescenti vengono catturati, ma Boots la scimmia li aiuta a fuggire. Con i genitori di Dora ancora prigionieri, gli adolescenti decidono di trovare la strada all'interno di Parapata nella speranza di acquisire tesori che possono usare per contrattare per la liberazione di Elena e Cole.

All'interno della città nascosta, Dora e gli altri risolvono i rompicapo del suo tempio e schivano le sue trappole, portando tutti al santuario centrale. Alejandro scopre di essere seguito e tenta di rubare da solo il tesoro, ma invece cade in una trappola. I soldati a guardia di Parapata, guidati dalla loro regina, sconfiggono i mercenari e affrontano gli adolescenti. Dora parla con loro in Quechua, assicurando che gli adolescenti sono venuti solo per salvare i suoi genitori e per imparare. La regina concede agli adolescenti e alla famiglia di Dora di tornare a case, dando loro anche il permesso di portarsi con sé il loro più grande tesoro.

I ragazzi e i genitori di Dora arrivano a casa nella giungla di Dora. I suoi genitori pensano di andare in un'altra spedizione tutti insieme, ma Dora decide di tornare a scuola a Los Angeles. Lei e gli altri adolescenti festeggiano a una festa mentre Alejandro e i mercenari rimangono prigionieri a Parapata.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 2017, è stato annunciato che era in fase di sviluppo un film in live-action su Dora l'esploratrice, con James Bobin alla regia e con Nicholas Stoller e Danielle Sanchez-Witzel per realizzare il copione. Nello stesso giorno venne annunciato che Michael Bay era nella produzione, ma nell'estate del 2018, venne rivelato che in realtà, Bay non è mai stato assunto nella produzione della pellicola e che l'annuncio fatto l'ottobre precedente era falso[1]. Nel maggio 2018, venne scelta Isabela Moner nelle vesti della protagonista. Il mese dopo, è stato annunciato che Eugenio Derbez è stato aggiunto al cast. A luglio 2018, è stato scelto Micke Moreno ad interpretare Diego, già comparso in uno spin-off della serie su cui è ispirato il film chiamato Vai Diego, quando poi venne sostituito da Wahlberg. Successivamente, sono stati annunciati nel cast anche Michael Peña, Eva Longoria, Madeleine Madden e Q'orianka Kilcher. A novembre, è stata annunciata Pia Miller nella parte della zia di Dora, Mami. A dicembre, Benicio del Toro si è unito al cast per dare la voce a Swiper la Volpe e, a marzo 2019, Danny Trejo annunciò che è stato scelto per dare la voce alla scimmia Boots.[2]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono state fatte a Queensland in Australia il 6 agosto 2018 e si sono concluse a dicembre dello stesso anno[3].

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer è stato pubblicato online il 23 marzo 2019, in Italia il 25 marzo, durante la 32ª edizione dei Kids' Choice Awards.[4] Il 10 luglio uscì un secondo trailer, confermando la presenza di Swiper la volpe.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito negli Stati Uniti d'America il 9 agosto 2019, mentre in Italia il 26 settembre.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 settembre 2019, Dora e la città perduta ha incassato nel Nord America 58.863.406 $ e 41.799.392 $ nel resto nel mondo per un totale di 100.662.798 $ davanti ad un budget di 49 milioni.[5]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica. Su Rotten Tomatoes ottiene l'84% di recensioni positive con un voto medio di 6,45 su 10 basati su 142 critiche[6]. Mentre su Metacritic ha un punteggio di 63 su 100 basato su 23 recensioni[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ michaelbay, One more time: Bay or Platinum Dunes has nothing to do with the Dora movie. It is being falsely reported in the press. Bay is set to start directing #6underground this week and Platinum Dunes has started developing #AQuietPlace 2. —webmaster (Tweet), su twitter.com, 13 agosto 2018. URL consultato il 5 aprile 2019.
  2. ^ Marco Delfino, Danny Trejo doppierà Boots in Dora e la Città Perduta!, in Everyeye.it, 22 marzo 2019. URL consultato il 5 aprile 2019.
  3. ^ Andreas Wiseman, Paramount's 'Dora The Explorer' Movie Set For Australia Shoot After Tax Break Concession, in Deadline, 18 marzo 2018. URL consultato il 5 aprile 2019.
  4. ^ Filmato audio Dora e la città perduta, su YouTube, 20th Century Fox Italia, 25 marzo 2019. URL consultato il 5 aprile 2019.
  5. ^ (EN) Dora e la città perduta, su Box Office Mojo. URL consultato il 29 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  6. ^ (EN) Dora e la città perduta, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 29 settembre 2019. Modifica su Wikidata
  7. ^ (EN) Dora e la città perduta, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 29 settembre 2019. Modifica su Wikidata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema