Dirty Laundry (film 2012)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dirty Laundry
Dirty Laundry.png
Thomas Jane interpreta Frank Castle in una scena del cortometraggio
Titolo originaleDirty Laundry
Paese di produzioneUSA
Anno2012
Durata10 minuti circa
Genereavventura, drammatico, fantastico
RegiaPhil Joanou
Soggettofumetto della Marvel Comics creato da Gerry Conway e Ross Andru
SceneggiaturaChad St. John
ProduttoreAdi Shankar
MusicheHans Zimmer, James Newton Howard
Interpreti e personaggi

Dirty Laundry è un cortometraggio del 2012 basato sul personaggio dei fumetti della Marvel Comics il Punitore. È stato diretto da Phil Joanou e ha come protagonista Thomas Jane, che aveva già interpretato il personaggio di Frank Castle nel film The Punisher del 2004.

Il cortometraggio, come specificato dallo stesso regista, non è stato prodotto dalla Marvel ma si tratta di un progetto indipendente. È stato mostrato per la prima volta al Comic-Con nel 2012[1][2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Un uomo si sveglia nel retro del suo furgone, parcheggiato in un quartiere dove una gang spadroneggia; il capo di quest'ultima, dopo aver portato una donna in un vicolo, la violenta brutalmente, ma l'uomo del furgone ignora le grida della malcapitata e porta la sua biancheria nella lavanderia a gettoni lì vicino.

La gang, dopo aver finito con la donna, passa proprio davanti alla lavanderia e qui ferma un bambino: il capo della gang gli propone di vendere la droga per lui, ma il piccolo si rifiuta e viene selvaggiamente picchiato anche lui. L'uomo, intanto, si reca in un negozio di alimentari e fa la conoscenza del proprietario, un veterano di guerra ora paraplegico e costretto su una sedia a rotelle: anche lui fu testimone della violenza della gang e decise di intervenire (anche perché la vittima quella volta era una ragazzina), ma a causa di un colpo ricevuto alla schiena rimase paralizzato; per questo consiglia all'uomo di non ripetere il suo errore.

Questi, tuttavia, compra una bottiglia di Jack Daniel's e la usa per colpire e uccidere spietatamente i membri della gang; successivamente spezza un braccio e le gambe al capo della gang e lo ricopre di whisky, lasciando un accendino ai suoi piedi e andandosene non prima di avegli chiesto: "Conosci la differenza tra giustizia e punizione?". Il criminale viene poi ucciso dalla donna che aveva violentato all'inizio, che raccoglie l'accendino e lo arde vivo.

Dopo aver ripreso la sua biancheria ed essere ritornato al suo furgone, l'uomo viene raggiunto dal ragazzino che ha salvato dalla gang, che gli porta una maglietta nera che gli era caduta a terra; l'uomo, tuttavia, gliela regala e riparte, mentre il bambino srotola la maglia, su cui c'è disegnato un teschio bianco: il logo del Punitore.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il cortometraggio è stato mostrato per la prima volta al Comic-Con il 15 luglio 2012[1] ed è stato reso disponibile online il giorno seguente.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Mirko D'Alessio, Comic-Con 2012: proiettato un corto di Punisher, in badtaste.it, 15 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  2. ^ a b Andrea Bedeschi, Comic-Con 2012: ecco il corto di The Punisher!, in badtaste.it, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]