Dickie Moore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dickie Moore (1932)

Dickie Moore, in seguito noto anche come Dick Moore, nome d'arte di John Richard Moore, Jr (Los Angeles, 12 settembre 1925Wilton, 7 settembre 2015), è stato un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima apparizione, sia pure non accreditata, risale al 1927 nel film The Beloved Rogue con John Barrymore. A soli 7 anni venne poi scelto da Hal Roach ed entrò nel cast fisso della serie Simpatiche canaglie (Our Gang).

Continuò a lavorare in diversi film, i più famosi dei quali sono Venere bionda (1932), nel ruolo del figlio di Marlene Dietrich, e Oliver Twist (1933), di cui fu protagonista.

Con l'adolescenza proseguì la carriera nel cinema ma con meno successo, fino al completo ritiro a partire dagli anni cinquanta.

Viene ricordato per essere stato il secondo attore a baciare sullo schermo Shirley Temple nel film Miss Annie Rooney (1942).

Negli anni successivi tornò a recitare per la televisione e il teatro. Nel 1984 pubblicò il libro "Twinkle, Twinkle, Little Star", nel quale raccontò la sua - e quella di altri - esperienza di attore bambino.

Nel 1988 sposò in terze nozze l'attrice Jane Powell.

Muore il 7 settembre 2015, cinque giorni prima del suo 90º compleanno.[1]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Holmstrom, The Moving Picture Boy: An International Encyclopaedia from 1895 to 1995, Norwich, Michael Russell, 1996, pp. 139-140.
  • (EN) David Dye, Child and Youth Actors: Filmography of Their Entire Careers, 1914-1985. Jefferson, NC: McFarland & Co., 1988, pp. 162-163.
  • (EN) Edward Edelson. Great Kids of the Movies, Garden City, NY: Doubleday, 1979, pp. 5-7.
  • (EN) James Robert Parish, Great Child Stars, New York: Ace Books, 1976, pp. 109-116.
  • (EN) Marc Best, Those Endearing Young Charms: Child Performers of the Screen (South Brunswick and New York: Barnes & Co., 1971), pp. 197-202.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN110211236 · ISNI: (EN0000 0001 2147 5716 · LCCN: (ENn81090467 · GND: (DE1013291360 · BNF: (FRcb142083464 (data)