Dorothy Arzner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dorothy Arzner (1937)
Trailer di La sposa vestiva di rosa (The Bride Wore Red)

Dorothy Arzner (San Francisco, 3 gennaio 1897La Quinta, 1º ottobre 1979) è stata una regista, montatrice e sceneggiatrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a San Francisco nel 1897, Dorothy Arzner crebbe a Los Angeles, dove suo padre era proprietario di un ristorante situato nei pressi di un teatro[1]frequentato dalle celebrità di Hollywood. Terminato il liceo, si iscrive all'University of Southern California per studiare medicina.

Durante la prima guerra mondiale, lasciati gli studi, lavora all'estero come ausiliaria[2] per il servizio ambulanze del corpo medico. Finita la guerra, ritorna all'università ma, dopo aver visitato uno studio cinematografico, decide di intraprendere la carriera di regista. Il suo primo lavoro in uno studio cinematografico è quello di stenografa: viene infatti assunta nel 1919 con questa qualifica alla Famous Players-Lasky Corporation, (che dal 1927 assunse il nome di Paramount Pictures), ottenendo il lavoro attraverso William C. deMille, noto cineasta e commediografo. Ben presto Dorothy fa carriera: comincia a scrivere sceneggiature per la Realart Productions, una consocita della Famous Players-Lasky Corporation[1]e, dopo soli sei mesi di lavoro, viene promossa a montatrice, imparando il mestiere in breve tempo. Si occupa del taglio e montaggio di cinquantadue pellicole, dopo il passaggio alla Paramount si occupa del montaggio di Sangue e arena, collaborando alla regia di alcune scene[1] con Fred Niblo, ma senza essere accreditata.

Impressionato dalla sua tecnica, il regista James Cruze la utilizza sia come sceneggiatrice che come montatrice per i suoi film. La gran mole di lavoro che Dorothy svolge in oltre cinquanta pellicole per la Paramount con ottimi risultati qualitativi, la portano a richiedere di passare alla regia. Dopo le sue minacce di passare alla concorrente Columbia Pictures, la Paramount cede alle sue richieste e le affida, nel 1927, la regia di Fashions for Women.

Nel 1936 entra a far parte, prima donna nella storia, della Directors Guild of America[2].

Per tutta la sua carriera fu molto attenta alla tutela della sua privacy, ebbe una lunga relazione con Marion Morgan, danzatrice con un proprio corpo di ballo e coreografa che collaborò in alcuni dei film diretti da Arzner.

Nel 1943 abbandona Hollywood in seguito ad alcuni conflitti con Louis B. Mayer e si dedica a diverse attività, filmati formativi per il Women’s Army Corps, la produzione di You Were Meant to Be a Star, un programma radiofonico, lavora in alcune produzioni teatrali, produce una serie di spot commerciali per Pepsi Cola e insegna tecnica cinematografica prima al Pasadena Playhouse e in seguito a UCLA[1], tra i suoi allievi vi fu anche Francis Ford Coppola[2].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Montatrice[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Dorothy Arzner, su wfpp.cdrs.columbia.edu. URL consultato il 4 marzo 2018.
  2. ^ a b c Arzner, Dorothy, su treccani.it. URL consultato il 4 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37722375 · ISNI (EN0000 0001 1758 6923 · LCCN (ENn87856315 · GND (DE119247666 · BNF (FRcb146531494 (data) · ULAN (EN500082956