Dorothy Arzner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dorothy Arzner (1937)
Trailer di La sposa vestiva di rosa (The Bride Wore Red)

Dorothy Arzner (San Francisco, 3 gennaio 1897La Quinta, 1º ottobre 1979) è stata una regista, montatrice e sceneggiatrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a San Francisco nel 1897, Dorothy Arzner crebbe a Los Angeles, dove suo padre era proprietario di un ristorante frequentato dalle celebrità di Hollywood. Terminato il liceo, si iscrive all'University of Southern California per studiare medicina. Durante la prima guerra mondiale, lasciati gli studi, lavora all'estero con il servizio ambulanze del corpo medico. Finita la guerra, ritorna all'università ma, dopo aver visitato uno studio cinematografico, decide di intraprendere la carriera di regista. Il suo primo lavoro in uno studio cinematografico è quello di stenografa: viene infatti assunta con questa qualifica alla Paramount, ottenendo il lavoro attraverso William C. deMille, noto cineasta e commediografo. Ben presto Dorothy fa carriera: comincia a scrivere sceneggiature e, dopo soli sei mesi di lavoro, viene promossa a montatrice, imparando il mestiere in breve tempo. Il suo primo lavoro, per cui riceve molte lodi, è il montaggio di Sangue e arena, di cui divide la regia con Fred Niblo, ma senza essere accreditata.

Impressionato dalla sua tecnica, il regista James Cruze la utilizza sia come sceneggiatrice che come montatrice per i suoi film. La gran mole di lavoro che Dorothy svolge in oltre cinquanta pellicole per la Paramount con ottimi risultati qualitativi, la portano a richiedere di passare alla regia. Dopo le sue minacce di passare alla concorrente Columbia Pictures, la Paramount cede alle sue richieste e le affida, nel 1927, la regia di Fashions for Women.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Montatrice[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN37722375 · LCCN: (ENn87856315 · ISNI: (EN0000 0001 1758 6923 · GND: (DE119247666 · BNF: (FRcb146531494 (data) · ULAN: (EN500082956