Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno
Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno.png
I titoli di testa
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1974
Durata88 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia, western
RegiaGiuliano Carnimeo
SoggettoTito Carpi
SceneggiaturaTito Carpi
ProduttoreLuciano Martino
Casa di produzioneDania Film
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaFederico Zanni
MontaggioEugenio Alabiso
MusicheAlessandro Alessandroni
ScenografiaRiccardo Domenici
CostumiLuciano Sagoni
TruccoPietro Tenoglio
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Di Tresette ce n'è uno, tutti gli altri son nessuno è un film del 1974 diretto da Giuliano Carnimeo, accreditato con lo pseudonimo di Anthony Ascott.

È il sequel di Lo chiamavano Tresette... giocava sempre col morto.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tresette, accompagnato dal grosso e forzuto Bamby, mette gli occhi su un bottino rubato; nella sua ricerca, deve guardarsi dai banditi, vari pistoleri, membri del Ku Klux Klan, e l'irriducibile Veleno che continua ad inseguirlo. Si caverà d'impaccio usando di volta in volta la parlantina, gag impossibili, schiaffoni ed imbrogli, prima di andarsene con il bottino lasciando Veleno con una torta esplosiva per celebrare la ricorrenza del loro primo duello.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema