Controcultura (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Controcultura
ArtistaFabri Fibra
Tipo albumStudio
Pubblicazione7 settembre 2010
Durata67:44
Dischi1
Tracce18
GenereElettrorap
Political hip hop
Hip house
Pop rap
EtichettaUniversal
ProduttoreBig Fish, Marco Zangirolami, Dj Nais, Andrea BZilla, Michele Canova Iorfida, Crookers, Medeline, Antwan "Amadeus" Thompson, The Buchanans, JFK, Dot Da Genius, Fyre Dept
Registrazione2010, Doner Studio, Milano (Italia)
FormatiCD, download digitale
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[1]
(vendite: 100 000+)
Fabri Fibra - cronologia
Album successivo
(2013)
Logo
Logo del disco Controcultura
Singoli
  1. Vip in Trip
    Pubblicato: 27 luglio 2010
  2. Tranne te
    Pubblicato: 19 novembre 2010
  3. Le donne
    Pubblicato: 22 aprile 2011
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Rockol[2] Positivo
Rockit[3] Positivo
Impatto Sonoro[4] Negativo

Controcultura è il sesto album in studio del rapper italiano Fabri Fibra, pubblicato il 7 settembre 2010 dalla Universal Music Group.

L'album è presente nella classifica dei 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia alla posizione numero 47.[5]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Controcultura contiene diciotto tracce inedite, di cui realizzati in collaborazione con Marracash, Dargen D'Amico, Entics, Simona Barbieri e DJ Double S.

Nell'album sono quasi onnipresenti le tematiche della gerontocrazia, del Nuovo ordine mondiale, della massoneria, della corruzione e del degrado morale delle masse. Il rapper inoltre si concentra sulla crisi economica, vista soprattutto dai giovani. Immancabili anche le varie citazioni della cronaca italiana, specie lo scandalo sessuale che ha coinvolto l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

La copertina dell'album rappresenta la testa di Fibra aperta, con il cervello che viene tagliato con coltello e forchetta per essere mangiato da un uomo economicamente potente (con riferimento implicito ai politici ed ai banchieri). Questo è il primo album che vede la collaborazione come autore, oltre che a Fabri, anche a Michele Canova Iorfida.

Censure[modifica | modifica wikitesto]

La copertina dell'album nella versione sigillata è stata sottoposta ad una censura a causa del forte impatto visivo, è stato infatti incollato un adesivo col titolo dell'album sopra la testa aperta di Fibra.

Nel brano Vip in Trip, primo singolo estratto, è stato censurato il nome di Piero Marrazzo nel brano. Inoltre il relativo videoclip fu rimosso per motivi legali e ripubblicato il 30 maggio 2013 sul canale YouTube ufficiale di Fibra in una versione alternativa, in quanto è presente una seconda strofa diversa; anche l'album è stato ristampato con questa nuova versione del brano.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. 6791 – 3:10
  2. Escort – 3:50
  3. ≠ (Diverso) – 3:27
  4. Double Trouble – 3:13
  5. +- (Più o meno) – 3:38
  6. Spara al diavolo – 3:42
  7. Controcultura – 4:35
  8. Vip in Trip – 3:56
  9. Qualcuno normale (feat. Marracash) – 3:20
  10. Insensibile (feat. Dargen D'Amico) – 4:19
  11. Tranne te – 4:00
  12. Non potete capire – 3:12
  13. 3 parole – 4:22
  14. Rivelazione – 3:46
  15. Troppo famoso (feat. Entics) – 3:02
  16. Le donne – 4:01
  17. In alto (feat. Simona Barbieri) – 4:03
  18. La fretta (feat. DJ Double S) – 4:08
Tracce bonus nell'edizione di iTunes
  1. Quorum – 3:27

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

L'album debutta direttamente alla prima posizione della classifica ufficiale italiana FIMI. L'album nel mese di novembre 2010, dopo solo 2 mesi dalla sua pubblicazione, ha raggiunto le 30.000 copie vendute, raggiungendo così la certificazione di disco d'oro[6]

Nel mese di febbraio 2011, a meno di cinque mesi dalla sua pubblicazione, l'album ha raggiunto anche la certificazione di disco di platino, superando quindi le 60.000 copie vendute. Nel mese di maggio 2014, dopo quasi quattro anni dalla pubblicazione, il disco viene certificato triplo disco di platino, superando così le 180.000 copie vendute, poiché precedentemente aveva ricevuto la certificazione di multiplatino.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Italia 1

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
Italia[7] 28

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Controcultura (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 agosto 2018.
  2. ^ Daniela Calvi, CONTROCULTURA FABRI FIBRA, Rockol, 24 settembre 2010.
  3. ^ Francesco Radio, Fabri Fibra Controcultura, Rockit, 18 ottobre 2010.
  4. ^ Filippo De Lisa, Fabri Fibra Controcultura, Impatto Sonoro, 15 novembre 2010.
  5. ^ I 100 dischi italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone
  6. ^ Fabri Fibra Controcultura Disco d'Oro Archiviato il 4 aprile 2012 in Internet Archive.
  7. ^ Classifiche annuali Fimi-GfK: Vasco Rossi con "Vivere o Niente" è stato l'album più venduto nel 2011, su fimi.it. URL consultato il 16 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]