Vip in Trip

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vip in Trip
Fabri Fibra Vip in Trip.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaFabri Fibra
Tipo albumSingolo
Pubblicazione27 luglio 2010
Durata3:56
Album di provenienzaControcultura
GenereAlternative hip hop
Pop rap
EtichettaUniversal
ProduttoreMichele Canova Iorfida
FormatiDownload digitale
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 50 000+)
Fabri Fibra - cronologia
Singolo precedente
(2010)
Singolo successivo
(2010)

Vip in Trip è un singolo del rapper italiano Fabri Fibra, il primo estratto dal quinto album in studio Controcultura e pubblicato il 27 luglio 2010.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Vip in Trip è l'ottava traccia dell'album Controcultura di Fabri Fibra, estratta come primo singolo ufficiale dall'album e resa disponibile per il download digitale e per l'airplay radiofonico a partire dal 23 luglio 2010, in anticipo sull'uscita dell'album.

La versione radiofonica della canzone presenta una censura sui nomi dell'attrice italiana Laura Chiatti e del politico italiano Piero Marrazzo.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il videoclip, diretto da Cosimo Alemà e prodotto dalla compagnia The Mob, è un chiaro riferimento al video di Rock the Casbah dei Clash e compaiono due sosia dei politici italiani Silvio Berlusconi e Umberto Bossi,[3] compare altresì anche il sosia di Piero Marrazzo sia pure per un paio di fotogrammi. Chef Ragoo vi fa un'apparizione, nei panni del batterista.

Il video, precedentemente rimosso per motivi legali, è stato ripubblicato il 30 maggio 2013 sul canale YouTube ufficiale di Fibra, dopo quasi tre anni dalla sua rimozione. Essa costituisce una versione alternativa, in quanto presenta una modifica che cambia radicalmente la seconda strofa della canzone. In particolare, l'artista, rivolgendosi direttamente ai "Signori della corte", rompe la quarta parete.[senza fonte]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Vip in Trip – 3:56

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2010) Posizione
massima
Italia[4] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vip in Trip (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 9 aprile 2017.
  2. ^ Vip In Trip - Single, iTunes.com. URL consultato il 15 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2010).
  3. ^ Fabri Fibra, il nuovo video Vip in Trip: nel mirino Berlusconi e Bossi
  4. ^ Italiancharts, su italiancharts.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]