Contact Air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Contact Air
Logo
Contact Air Fokker F100 D-AGPH Zurich International Airport.jpg
StatoGermania Germania
Forma societariaGesellschaft mit beschränkter Haftung
Fondazione1974
Chiusura2012 (assorbita in OLT Express Germany)
Sede principaleStoccarda
GruppoOLT Express Germany
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti425 (2011)
Compagnia aerea regionale
Codice IATAC3
Codice ICAOKIS
Indicativo di chiamataCONTACTAIR
Ultimo volo1º settembre 2012
Hub
AlleanzaStar Alliance
Flotta6 (nel 2012)
Destinazioni17 (nel 2012)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Contact Air Flugdienst GmbH, più semplicemente Contact Air, è stata una compagnia aerea regionale con sede a Stoccarda, in Germania.[1]

Ha operato voli di linea per conto di Lufthansa, per la quale faceva parte del gruppo Lufthansa Regional, operando dalla sua base principale di Stoccarda, e per Swiss International Air Lines (sussidiaria di Lufthansa), con base l'aeroporto di Zurigo-Kloten.

Nel luglio 2012 è stata acquistata dalla OLT Express Germany, dalla quale è stata completamente assorbita il 1º settembre 2012.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sede centrale di Contact Air a Plieningen, nel Baden-Württemberg.

La compagnia aerea è stata fondata da Gunther Eheim come compagnia di linea e charter executive ed ha iniziato l'attività nel 1974. Iniziò ad operare con una flotta di aeromobili Dassault Falcon 20 e Bombardier Learjet.

Divenne la prima compagnia aerea partner dell'attuale gruppo Lufthansa Regional nell'aprile del 1996, entrando nell'alleanza Team Lufthansa. Il 16 ottobre 2003 la compagnia aerea introdusse il nuovo marchio, entrando a far parte di Lufthansa Regional, ed incominciò a operare con esso all'inizio del 2004.

Essa era interamente controllata da Gunther Eheim; nel luglio 2012, la OLT Express Germany ha acquistato la compagnia.[2] Il 1º settembre 2012 è stata completamente assorbita dalla nuova compagnia madre, cessando di far parte di Lufthansa Regional. Tutti gli aeromobili sono stati integrati nella flotta della compagnia madre ed il marchio Contact Air ha cessato di esistere.

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Contact Air ha operato, fino al termine di agosto 2012, diverse destinazioni europee per conto di Lufthansa, focalizzandosi presso l'aeroporto di Stoccarda.[3] La compagnia operava anche per conto di Swiss International Air Lines (sussidiaria di Lufthansa) dal hub di Zurigo, verso diverse città europee.[3]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

La flotta di Contact Air, prima dell'integrazione in OLT Express Germany, ad agosto 2012, consisteva nei seguenti aeromobili:[4]

Flotta Contact Air
Aereo In servizio Ordini Passeggeri Note
C Y Totale
Fokker 100 4 100 100 Operati per Lufthansa Regional
2 100 100 Operati per Swiss
Totale 6 0

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

Un ex ATR 72 della Contact Air operato per Lufthansa Regional
Flotta storica Contact Air[4]
Aereo Introdotto Ritirato Note
ATR 42 2003 2010
ATR 72 2005 2010
de Havilland Canada Dash 8-100 1986 1994
de Havilland Canada Dash 8-300 1990 1997
Fokker 50 1996 2004
Fokker 100 2008 Trasferiti ad OLT Express Germany

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Atterraggio di emergenza del volo 288
  • Il 14 settembre 2009, un Fokker 100, D-AFKE, operante il volo Lufthansa 288[5], ha eseguito un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Stoccarda a causa di problemi al carrello d'atterraggio. Le cinque persone dell'equipaggio ed i 73 passeggeri, tra cui era presente il politico tedesco Franz Müntefering, non sono stati feriti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Contact Air – Contacts, su contactair.de. URL consultato il 27 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2011).
  2. ^ (EN) OLT Express Germany finalizes acquisition of Contact Air, Air Transport World, 19 luglio 2012. URL consultato il 7 agosto 2012.
  3. ^ a b (EN) Contact Air – Destinations, su contactair.de. URL consultato il 7 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 24 febbraio 2012).
  4. ^ a b (EN) Contact Air fleet details on planespotters.net, su planespotters.net. URL consultato il 7 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2012).
  5. ^ (EN) Aviation Safety Network, LH288 accident, su aviation-safety.net.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito Ufficiale, su contactair.de (archiviato dall'url originale il 27 maggio 2011).