Comunità montana Ingauna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Comunità Montana Ingauna)
Jump to navigation Jump to search
Comunità montana Ingauna
ex comunità montana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
ProvinciaProvincia di Savona-Stemma.png Savona
Amministrazione
CapoluogoAlbenga
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°02′56″N 8°12′46″E / 44.048889°N 8.212778°E44.048889; 8.212778 (Comunità montana Ingauna)Coordinate: 44°02′56″N 8°12′46″E / 44.048889°N 8.212778°E44.048889; 8.212778 (Comunità montana Ingauna)
Abitanti
ComuniAlassio, Albenga, Andora, Arnasco, Castelbianco, Castelvecchio di Rocca Barbena, Casanova Lerrone, Ceriale, Cisano sul Neva, Erli, Garlenda, Nasino, Onzo, Ortovero, Stellanello, Testico, Vendone, Villanova d'Albenga, Zuccarello
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Comunità montana Ingauna – Mappa

La Comunità montana Ingauna era un comprensorio montano della Liguria, in provincia di Savona, formato dai comuni di: Alassio, Albenga, Andora, Arnasco, Castelbianco, Castelvecchio di Rocca Barbena, Casanova Lerrone, Ceriale, Cisano sul Neva, Erli, Garlenda, Nasino, Onzo, Ortovero, Stellanello, Testico, Vendone, Villanova d'Albenga e Zuccarello.

L'ente locale aveva sede ad Albenga e l'ultimo presidente è stato Pietro Revetria.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ente era stato istituito dopo le approvazioni delle leggi regionali n° 15 e 27 del 1973, emanate dalla Regione Liguria dopo l'istituzione ufficiale delle Comunità montane con la legge n° 1102 del 3 dicembre 1971.

Con le nuove disposizioni della Legge Regionale n° 6 del 1978 la comunità montana assumeva, direttamente dalla regione, le funzioni amministrative in materia di agricoltura, sviluppo rurale, foreste e antincendio boschivo.

Con la disciplina di riordino delle comunità montane, regolamentate con la Legge Regionale n° 24 del 4 luglio 2008[1] e in vigore dal 1º gennaio 2009, l'ente locale era stato unito alla Comunità montana Pollupice che aveva portato all'istituzione della nuova Comunità montana Ponente Savonese.

Non facevano più parte dell'originaria comunità montana i comuni di Alassio, Albenga, Andora, Ceriale e Villanova d'Albenga che avevano delegato la stessa alle funzioni amministrative in materia di agricoltura, sviluppo rurale, foreste e antincendio boschivo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della comunità era compreso tra i comuni della val Merula (Andora, Stellanello, Testico); la val Lerrone (Casanova Lerrone, Garlenda, Villanova d'Albenga); la valle Arroscia (Arnasco, Onzo, Ortovero, Vendone); la valle Pennavaira (Castelbianco e Nasino); la val Neva (Castelvecchio di Rocca Barbena, Cisano sul Neva, Erli, Zuccarello); la Riviera Ligure di Ponente (Alassio, Albenga Ceriale).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria