Come rubare la corona d'Inghilterra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come rubare la corona d'Inghilterra
Dominique boschero come rubare.jpg
Roger Browne e Dominique Boschero in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno1967
Durata93 min
Rapporto2,35 : 1
Genereazione, avventura, fantascienza, spionaggio
RegiaSergio Grieco
SceneggiaturaVincenzo Flamini, Dino Verde
ProduttoreEdmondo Amati
Casa di produzioneFida Cinematografica
FotografiaTino Santoni
MontaggioRenato Cinquini
MusichePiero Umiliani
ScenografiaAlberto Boccianti
CostumiGaia Romanini
TruccoMauro Gavazzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Come rubare la corona d'Inghilterra è un film del 1967, diretto da Sergio Grieco, con il suo abituale pseudonimo Terence Hathaway. Il film, una commistione di fantaspionistico e supereroi all'italiana, è conosciuto anche col titolo Argoman superdiabolico.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Jenabell, una donna molto bella ed ambiziosa, vuole dominare il mondo e diventarne la regina. Con l'aiuto dei suoi sgherri vestiti di nero è pronta ad attuare il suo piano, ricattando i grandi della terra per impossessarsi di un enorme diamante che le permetterà di raggiungere lo scopo di rendere suoi schiavi tutti gli uomini. Ma Argoman non è d'accordo e userà i suoi superpoteri per contrastare la donna.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Maurizio Amati, il produttore esecutivo, ricorda: «Argoman non era una produzione proprio riuscita. L'idea era quella di fare un Superman all'italiana ma non eravamo in condizione di farlo per mezzi e tecnica» [...]. L'attrice Dominique Boschero ricorda che era il più carino dei suoi film spionistici. «Dovevo interpretare la regina del mondo. Ma quando ti dicono "tu devi fare la regina del mondo", uno si chiede come farlo. Però era nuovo, era un film all'avanguardia per il suo tempo, Sergio Grieco era abbastanza bravo e poi c'erano anche un po' più di mezzi del solito, anche più set, c'era Londra» [1].

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Marco Giusti, nel suo volume sullo spionistico all'italiana, scrive: «Molto divertente e di grande presa visiva. Ovviamente super-camp già allora [...] Il ruolo migliore di Dominique Boschero e il film più divertente di Roger Browne» [2]. Fantafilm scrive che "Realizzato con discreta fantasia e momenti di azione, la storia permette al regista Grieco di giocare con robot, armi e laboratori avveniristici. Belle donne, inseguimenti, pugni, sberle e un pizzico di umorismo completano il quadro."[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Giusti, 007 all'italiana, Isbn Edizioni, Milano 2010 (ISBN 9788876381874), pag. 106
  2. ^ Marco Giusti, 007 all'italiana, op.cit., pag. 106
  3. ^ Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), Come rubare la corona d'Inghilterra, in Fantafilm. URL consultato il 7 maggio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]