Chiesa dei Cappuccini (Ruvo di Puglia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa dei Cappuccini
Chiesa santa lucia vecchia ruvo di puglia.JPG
La facciata
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Apulia.svg Puglia
LocalitàRuvo di Puglia-Stemma.png Ruvo di Puglia
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
Diocesi Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi
Consacrazione1677
Stile architettonicotardo rinascimento
Inizio costruzioneXVI secolo
Completamento1607

Coordinate: 41°07′09.31″N 16°28′54.94″E / 41.119254°N 16.481928°E41.119254; 16.481928

La chiesa dei Cappuccini, detta anche di Santa Lucia vecchia, è un edificio sacro di Ruvo di Puglia sito in via Don Minzoni. Il tempio viene aperto al culto raramente in quanto dal 2002 è sorta la nuova parrocchia di Santa Lucia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificazione della chiesa, ribattezzata volgarmente "dei Cappuccini" per via del convento adiacente costruito nel 1583 in cui vi trovarono posto, risale al 1607 ma fu consacrata soltanto settant'anni dopo quando il vescovo Domenico Galesio la intitolò a Maria Maddalena[1]. Nel 1809 l'Ordine dei frati minori cappuccini fu espulso e il convento chiuso nel 1811 per poi essere riaperto nel 1816 e definitivamente abbandonato nel 1861[1]. Nel 1925 la chiesa fu trasformata in parrocchia e dedicata a santa Filomena e a santa Lucia[1]. Tuttavia poiché negli anni sessanta il papa Giovanni XIII decise di revisionare la vita di alcuni santi, tra cui Santa Filomena, e di cancellarne la ricorrenza dal calendario romano per mancanza di notizie riguardo ai miracoli effettuati, la parrocchia fu intitolata soltanto alla santa siracusana[1]. Dal 1999 la chiesa viene aperta solo la domenica mattina per la santa Messa e in occasioni particolari, poiché nello stesso anno fu consacrata la nuova chiesa di Santa Lucia, di cui la chiesa dei Cappuccini costituisce una rettoria[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ampia facciata rettangolare appare umilmente decorata, bianca per l'intonaco e dotata di un ingresso architravato al quale si giunge tramite uno scalone.

L'interno è dotato di due navate e delle due quella dotata di ingresso è la più spaziosa. Sulla controfacciata è installato una tela ad olio raffigurante Mosè e il serpente di bronzo del 1790[1]. Ai lati dell'ingresso laterale sono invece affissi due dipinti ad olio del XVIII secolo rappresentanti San Cleto e San Biagio, santi patroni di Ruvo[1]. Varie sono le cappelle e le statue conservate tra cui quella dell'Addolorata, del Cristo Risorto e di Santa Lucia, opera dello scultore Nicola Antonio Brudaglio del XVIII secolo e ora conservata nella nuova chiesa[1]. Sull'altare troneggia il gigantesco crocifisso ligneo[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Chiesa di S. Lucia e Convento dei Cappuccini, su ruvolive.it, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]