Chiesa cattolica a Saint Lucia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa cattolica a Saint Lucia
Emblem of the Holy See usual.svg
AnseLaReye catholic church.jpg
Anno2009
Cattolici100.243 (2006)
Popolazione157.775 (2006)
Presbiteri31
Religiosi20
Religiose35
Nunzio apostolicoFortunatus Nwachukwu

La Chiesa cattolica a Saint Lucia è parte della Chiesa cattolica in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato di Saint Lucia ha una superficie di 620 km² e una popolazione censita di 173.765 abitanti (2009). In base al censimento del 2001 il cattolicesimo costituiva la prima confessione religiosa del Paese con il 67,5% della popolazione totale.[1] Nel 1960 i cattolici costituivano il 92,4% della popolazione totale dell'isola.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si conosce l'esistenza di una parrocchia sull'isola di Santa Lucia almeno dal 1749, guidata spiritualmente dal francescano padre Coste. I cattolici per lungo tempo sono stati soggetti ai vicari e poi ai vescovi di Trinidad e Tobago, finché papa Pio XII non eresse, il 20 febbraio 1956, la diocesi di Castries, che divenne sede metropolitana con papa Paolo VI nel 1974.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

Oggi, dall'arcidiocesi di Castries, che è l'unica circoscrizione ecclesiastica del Paese, dipendono le diocesi di Roseau, Saint George's e Saint John's-Basseterre.

L'episcopato locale è membro di diritto della Conferenza Episcopale delle Antille.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La nunziatura apostolica di Saint Lucia è stata istituita il 1º settembre 1984 con il breve Qui divino consilio di papa Giovanni Paolo II, separandola dalla delegazione apostolica nelle Antille. Il nunzio risiede a Port of Spain, in Trinidad e Tobago.

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]