Chiesa cattolica a Saint Vincent e Grenadine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica a Saint Vincent e Grenadine
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2006
Cattolici 8.176
Popolazione 109.022
Presbiteri 10
Religiosi 4
Religiose 16
Nunzio apostolico Fortunatus Nwachukwu

La Chiesa cattolica a Saint Vincent e Grenadine è parte della Chiesa cattolica in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato di Saint Vincent e Grenadine comprende l'isola di Saint Vincent e parte dell'arcipelago delle Grenadine. Il cattolicesimo costituisce la terza confessione religiosa del paese, dopo l'anglicanesimo ed il metodismo.[1]

Il 23 ottobre 1989 è stata eretta la diocesi di Kingstown con la bolla Diligenter iamdiu di papa Giovanni Paolo II, in seguito alla divisione della diocesi di Bridgetown-Kingstown, da cui ha tratto origine anche la diocesi di Bridgetown.

La diocesi di Kingstown è l'unica circoscrizione ecclesiastica del Paese. Essa comprende 7 parrocchie, di cui 3 nell'isola di Saint Vincent e le altre nelle Grenadine.

L'episcopato locale è membro di diritto della Conferenza Episcopale delle Antille.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La nunziatura apostolica di Saint Vincent e Grenadine è stata istituita il 17 aprile 1990 con il breve Universalis per terras di papa Giovanni Paolo II, separandola dalla delegazione apostolica nelle Antille. Il nunzio risiede a Port of Spain, in Trinidad e Tobago.

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

  • Eugenio Sbarbaro (7 febbraio 1991 - 26 aprile 2000 nominato nunzio apostolico di Serbia e Montenegro)
  • Emil Paul Tscherrig (8 luglio 2000 - 22 maggio 2004 nominato nunzio apostolico di Corea)
  • Thomas Edward Gullickson (2 ottobre 2004 - 21 maggio 2011 nominato nunzio apostolico di Ucraina)
  • Nicola Girasoli (29 ottobre 2011 - 16 giugno 2017 nominato nunzio apostolico in Perù)
  • Fortunatus Nwachukwu, dal 4 novembre 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]