Campionati africani di ciclismo su strada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati africani di ciclismo su strada
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGare individuali
CategoriaCampionati continentali (CC)
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseVariabile
TitoloCampione africano
CadenzaAnnuale
Aperturafebbraio-marzo
DisciplineCorsa in linea e cronometro
PartecipantiVariabile
Storia
Fondazione2001
Numero edizioni12 (al 2016)

I Campionati africani di ciclismo su strada UCI (en. UCI African Continental Championships; fr. Championnats Continentaux d'Afrique UCI) sono una competizione di ciclismo su strada organizzata dalla Confederazione Africana di Ciclismo (CAC), in cui concorrono ciclisti facenti parte dei Paesi membri della CAC stessa. Si disputano gare in linea e a cronometro maschili e femminili in due categorie: Junior e Elite.

Campioni in carica[modifica | modifica wikitesto]

Uomini Elite
In linea Eritrea Amanuel Gebreigzabhier
Cronometro Eritrea Mekseb Abrha Debesay
Cronosquadre Eritrea Eritrea
Uomini Under 23
In linea Ruanda Joseph Areruya
Cronometro Ruanda Joseph Areruya
Uomini Junior
In linea Eritrea Biniyam Ghirmay
Cronometro Eritrea Biniyam Ghirmay
Donne Elite
In linea Eritrea Bisrat Ghebremeskel
Cronometro Eritrea Mossana Debesay
Cronosquadre Etiopia Etiopia
Donne Junior
In linea Eritrea Desiet Kidane
Cronometro Eritrea Desiet Kidane

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime edizioni furono non ufficiale: nel 1995 si disputò la sola gara maschile in linea. Poi e nel 2001, anche se non ufficialmente, è stata aggiunta la prova a cronometro.

Nel 2005 furono creati i Circuiti continentali UCI e le gare maschili Elite entrarono a far parte del circuito UCI Africa Tour, come categoria CC (Continental Championnats); nello stesso anno furono introdotte anche le gare femminili Elite.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente le prove del campionato africano si svolgono ogni anno tra febbraio e marzo nello spazio di cinque giorni. Nel primo giorno la gara di cronometro a squadre per Nazioni, nel secondo giorno si svolgono le prove a cronometro femminile Junior e Elite e maschile Junior. Il terzo giorno si svolge la prova a cronometro maschile Elite. Nel quarto giorno si effettuano le gare in linea femminili Junior e Elite e maschile Junior. Il quinto giorno è dedicato alla gara in linea maschile Elite.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Nazione Città
2001 Sudafrica Sudafrica -
2002-04 non disputati
2005 Egitto Egitto -
2006 Mauritius Mauritius Port Louis
2007 Marocco Marocco Casablanca
2008 Camerun Camerun Yaoundé
2009 Namibia Namibia Windhoek
2010 Ruanda Ruanda Kigali
2011 Eritrea Eritrea Asmara
2012 Burkina Faso Burkina Faso Ouagadougou
2013 Egitto Egitto Sharm el-Sheikh
2014 non disputati
2015 Sudafrica Sudafrica Wartburg
2016 Marocco Marocco Ben Slimane
2017 Egitto Egitto Luxor
2018 Ruanda Ruanda Kigali

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Cronometro
Gara in linea

Record[modifica | modifica wikitesto]

Nella prova in linea, il record di vittorie tra gli Elite appartiene all'eritreo Natnael Berhane, che vanta due vittorie, nel 2011 e nel 2012. Tra le donne il primato va alla sudafricana Ashleigh Moolman, che ha conquistato il titolo Elite per ben quattro volte, nel 2011, nel 2012, nel 2013 e nel 2015.

Nella prova a cronometro, il primato va all'eritreo Daniel Teklehaimanot con quattro vittorie negli Elite, dal 2010 al 2013. Tra le donne sempre la sudafricana Ashleigh Moolman vanta tre vittorie, nel 2012, nel 2013 e nel 2015.

Hanno vinto sia il mondiale in linea che quello a cronometro: tra gli uomini Daniel Teklehaimanot (una vittoria in linea e quattro a cronometro negli Elite) ed il sudafricano Nicholas White (una vittoria in ciascuna prova negli Elite), tra le donne le sudafricane Ashleigh Moolman (quattro vittorie in linea, tre a cronometro), Cassandra Slingerland (una vittoria in linea, due a cronometro), Lylanie Lauwrens (una vittoria in ciascuna prova), Lynette Burger (una vittoria in ciascuna prova) e Lynette Burger (una vittoria in ciascuna prova) e la namibiana Vera Adrian (una vittoria in ciascuna prova).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo