Boys Don't Cry (album The Cure)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boys Don't Cry
Artista The Cure
Tipo album Raccolta
Pubblicazione febbraio 1980(USA)/settembre 1983 (RdM*)
Durata 36 min : 46 s (LP) / 34 min: 08 s (CD)
Dischi 1
Tracce 13 (LP)/12 (CD)
Genere[1] College rock
Post-punk
Gothic rock
New wave
Alternative rock
Etichetta Fiction Records
Produttore Chris Parry
Registrazione Morgan Studios, Londra, UK
Note *RdM = Resto del mondo
Certificazioni
Dischi d'oro 1 (UK)
Dischi di platino 1 (UK)
The Cure - cronologia
Album precedente
(1979)
Album successivo
(1980)

Boys Don't Cry è un album dei The Cure, riedizione pubblicata il 5 febbraio 1980 unicamente negli USA del loro debutto Three Imaginary Boys, con tracklist leggermente modificata in modo da includere i tre singoli pubblicati, Killing an Arab, Boys Don't Cry e Jumping Someone Else's Train.

Qualche altro cambio fu fatto in quanto Robert Smith non era più pienamente soddisfatto di alcune canzoni della tracklist del primo album e ha pensato di rimuoverle. Fu pubblicato nel resto del mondo nel settembre 1983 e la sua versione CD differisce dall'LP in tre tracce.

Nel 2003, l'album è stato posizionato al numero 442 nella lista dei migliori 500 album di sempre redatta dalla rivista Rolling Stone.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Versione LP
  1. Boys Don't Cry - 2:35
  2. Plastic Passion - 2:14
  3. 10:15 Saturday Night - 3:38
  4. Accuracy - 2:16
  5. Object - 3:00[2]
  6. Jumping Someone Else's Train - 2:56
  7. Subway Song - 1:59
  8. Killing an Arab - 2:22
  9. Fire in Cairo - 3:21
  10. Another Day - 3:43
  11. Grinding Halt - 2:49
  12. World War - 2:39[2]
  13. Three Imaginary Boys - 3:14
Versione CD
  1. Jumping Someone Else's Train - 2:56
  2. Boys Don't Cry - 2:35
  3. Plastic Passion - 2:14
  4. 10:15 Saturday Night - 3:38
  5. So What? - 3:01[3]
  6. Accuracy - 2:16
  7. Subway Song - 1:59
  8. Killing an Arab - 2:22
  9. Fire in Cairo - 3:21
  10. Another Day - 3:43
  11. Grinding Halt - 2:49
  12. Three Imaginary Boys - 3:14

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Boys Don't Cry su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ a b Esclusa dalla versione CD
  3. ^ Esclusa dalla versione LP