Blatta (Croazia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Blatta
comune
(HR) Blato
Blatta – Veduta
Localizzazione
StatoCroazia Croazia
RegioneDubrovacko-neretvanska.png Raguseo-narentana
Amministrazione
SindacoIvo Gavranić
Territorio
Coordinate42°56′N 16°47′E / 42.933333°N 16.783333°E42.933333; 16.783333 (Blatta)Coordinate: 42°56′N 16°47′E / 42.933333°N 16.783333°E42.933333; 16.783333 (Blatta)
Altitudine82 m s.l.m.
Superficie89,28 km²
Abitanti3 583 (31-03-2011, censimento 2011)
Densità40,13 ab./km²
FrazioniBlatta (Blato), Potirna[1]
Altre informazioni
Cod. postale20 271
Prefisso020
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Blatta
Blatta
Blatta – Mappa
Localizzazione del comune di Blatta nella regione raguseo-narentana
Sito istituzionale

Blatta[2][3][4][5] (in croato Blato) è un comune di 3.583 abitanti, che si trova nella parte occidentale dell'isola di Curzola, nella regione raguseo-narentana in Croazia.

Blatta è il capoluogo comunale con 3.551 abitanti. Vi si arriva anche seguendo la strada principale dell'isola di Curzola, passando per Smoquizza attraverso paesaggi boschivi. La borgata si apre a forma di anfiteatro su alcune colline attorno a una piccola valle. L'abitato è attraversato da un lungo viale di tigli detto "Zlinja" ai cui lati, nei tempi più recenti, è sorta una serie di edifici pubblici: una scuola, un albergo, banche, negozi, il palazzo del Comune e un ospedale.

Qua nacque la religiosa Marija Petković.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale fu occupata dall'Italia e annessa alla provincia di Spalato di cui costituì un comune dal 1941 al 1943. Durante il conflitto venne bombardata dagli Alleati.[6].

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Località[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Blatta è suddiviso in 2 frazioni (naselja)[7]:

  • Blatta (Blato), sede comunale: 3.570 ab.
  • Potirna: 23 ab.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Insediamenti della regione raguseo-narentana
  2. ^ Dario Alberi, Dalmazia. Storia, arte, cultura, Lint Editoriale, Trebaseleghe (PD) 2008, pp. 1592-1597.
  3. ^ Giuseppe Praga, Storia di Dalmazia, Dall'Oglio, Milano 1981, pp. 282 e 322.
  4. ^ Elio Migliorini, Profilo geografico della regione balcanica, Libreria Scientifica Editrice, 1965, p. 77.
  5. ^ Blatta in: Blatt 34-43 der Generalkarte von Mitteleuropa 1:200.000 der Franzisco-Josephinischen Landesaufnahme, Österreich-Ungarn, ab 1887
  6. ^ Davide Rodogno Il nuovo ordine mediterraneo. secondo l'elenco indicato nella tabella 4 di pag. 499.
  7. ^ Frazioni della Regione raguseo-narentana

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]