Biagio Grasso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biagio Grasso
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2004
Carriera
Giovanili
19??-1986Avellino
Squadre di club1
1984-1986Avellino 0 (0)
1986-1987 Cagliari 8 (0)
1987-1988Avellino 8 (0)
1988-1989Spezia 24 (0)
1989Ravenna 1 (0)
1989-1990Nola 27 (0)
1990-1992Potenza 57 (2)
1992-1993Nola 22 (0)
1993-1995Turris 49 (3)
1995-1997Albanova 50 (1)
1997-2000Giugliano 73 (6)
2000-2001Real Marcianise 22 (1)
2001-2002Terracina 38 (3)
2002-2004Villacidro 32 (2)
2004Cassino 17 (2)
Carriera da allenatore
2016-2017Casertana[1] U16 regionali
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 ottobre 2007

Biagio Grasso (Napoli, 8 marzo 1967) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua quasi ventennale carriera si è svolta essenzialmente in Serie C in svariate formazioni (prevalentemente campane) tranne alcune apparizioni in Serie A e Serie B agli esordi (8 presenze fra i cadetti col Cagliari nel 1986-1987 e altrettante in massima serie con l'Avellino nel 1987-88, entrambe le stagioni concluse con la retrocessione).

Vanta la vittoria del Torneo Estivo del 1986 con l'Avellino.

Attualmente ricopre il ruolo di direttore sportivo della Turris, squadra che milita nel campionato di serie D, dimettendosi nel 2008 dopo il cambio di società nella squadra corallina.

Nel settembre 2008 diventa direttore sportivo del Giugliano, società militante nel campionato di Eccellenza.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Avellino: 1986
Potenza: 1991-1992
Giugliano: 1997-1998

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UNDER 16 CASERTANA- Un altro buon risultato contro la Boys Posillipo - ForzAzzurri.net, su forzazzurri.net. URL consultato il 20 dicembre 2016.