Beatrice del Portogallo (1347-1381)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beatrice Perez

Beatrice Perez (Beatriz in spagnolo, asturiano, aragonese, portoghese, galiziano, basco e tedesco, Beatriu in catalano, Beatrix in fiammingo, Béatrice in francese e Beatrice in inglese; 1347Ledesma, 5 luglio 1381) è stata Infanta di Portogallo e contessa consorte di Alburquerque.

Origine[1][2][3][4][modifica | modifica wikitesto]

Figlia illegittima del re del Portogallo e dell'Algarve, Pietro I e della galiziana, Inés de Castro[5], che si sposarono, nel 1354.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice assieme ai fratelli Giovanni e Dionigi (D. Juan, D. Dionis, D. Beatriz) è citato nel Nobiliario di suo zio, Pietro Alfonso, conte di Barcelos, come figlio di Pietro, re del Portogallo (D. Pedro Rey de Portugal) e della sua seconda (terza) moglie[6] Inés de Castro (D. Ines de Castro)[1].

Dichiarata principessa del Portogallo, Beatrice fu legittimata il 19 marzo del 1361[1].
Anche dopo la morte del padre i rapporti col fratellastro, Ferdinando (1345-1383), che era divenuto re del Portogallo, si mantennero buoni.
Infatti, nel marzo del 1373, in base al Trattato di Santarem, imposto dal re di Castiglia e León, Enrico II di Trastamara al re del Portogallo, il suo fratellastro, Ferdinando I, oltre a espellere dal Portogallo tutti gli ex sostenitori di Pietro I il Crudele[1], doveva rompere l'alleanza con l'Inghilterra e, come garanzia, cedere alla Castiglia sei città portoghesi e approvare il fidanzamento di Beatrice con il fratello di Enrico II, il conte di Alburquerque, Signore di Ledesma, Alba de Liste[7], Medellín, Tiedra e Montalbán[1]Sancho (1342-1374), figlio illegittimo del re di Castiglia e León Alfonso XI e della di lui amante Eleonora di Guzmán[8].
Il matrimonio fu celebrato nello stesso mese di marzo del 1373[9].

Dopo circa undici mesi, Beatrice rimase vedova, con un figlio di circa due mesi e in attesa del secondo figlio.

Beatrice morì, nel 1381, a Ledesma, lasciando due figli ancora piccoli.

Figli[3][9][10][modifica | modifica wikitesto]

Beatrice a Sancho diede due figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Dionigi del Portogallo Alfonso III del Portogallo  
 
Beatrice di Castiglia e Guzmán  
Alfonso IV del Portogallo  
Isabella d'Aragona Pietro III d'Aragona  
 
Costanza di Hohenstaufen  
Pietro I del Portogallo  
Sancho IV di Castiglia Alfonso X di Castiglia  
 
Violante d'Aragona  
Beatriz di Castiglia  
Maria di Molina Alfonso di Molina  
 
Mayor Alonso de Meneses  
Beatrice del Portogallo  
 
 
 
Pedro Fernández de Castro  
 
 
 
Inés de Castro  
Lorenzo Soarez de Valladares  
 
 
Aldonza Lorenzo de Valladares  
Sancha Nuñez  
 
 
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) del Portogallo
  2. ^ (EN) Capetingi del Portogallo-genealogy Archiviato il 22 novembre 2010 in Internet Archive.
  3. ^ a b (EN) Beatrice del Portogallo PEDIGREE
  4. ^ (DE) Pietro I di Portogallo genealogie mittelalter Archiviato il 4 luglio 2009 in Internet Archive.
  5. ^ Inés de Castro era figlia di Pedro Fernández de Castro (? – 1342), signore di Monforte de Lemos e Sarria e membro di una delle famiglie più antiche e illustri della Galizia, oltre che nipote di re Sancho IV, e della di lui amante Aldonza Lorenzo de Valladares (1270 c.a. – ?).
  6. ^ Pietro Alfonso, conte di Barcelos la cita come seconda moglie e non terza, poiché non considera il primo matrimonio, non consumato, di Pietro I con Bianca di Castiglia (ca. 1315-Burgos 1375)
  7. ^ Riferito al castello di Alba de Aliste, nel comune di Losacino
  8. ^ Eleonora di Guzmán era la figlia del nobile castigliano Pietro Núñez di Guzmán (discendente dalla casa di San Domenico di Guzmán) e di Giovanna Ponzia di León, discendente del re Alfonso IX di León
  9. ^ a b (EN) Reali di Castiglia
  10. ^ (EN) Casa d'Ivrea- genealogy

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]