Bastards (Björk)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bastards
Mutual Core (Björk).PNG
Screenshot del videoclip di Mutual Core, videoclip da cui è stata tratta l'immagine per la copertina di Bastards
Artista Björk
Tipo album Remix
Pubblicazione 19 novembre 2012
Dischi 1
Tracce 13
Genere Musica sperimentale
Rock alternativo
Musica elettronica
Intelligent dance music
World music
Drum and bass
Downtempo
Etichetta One Little Indian
Produttore Björk, Mark Bell, Omar Souleyman, Hudson Mohawke, Death Grips, These New Puritans, Matthew Herbert, 16bit, Alva Noto, The Slips, Current Value
Björk - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2014)

Bastards è il terzo album di remix della cantautrice islandese Björk, pubblicato il 19 novembre 2012.[1] Si tratta di una raccolta di remix delle tracce dell'ultimo album di inediti, Biophilia, con l'eccezione di Cosmogony. La copertina dell'album consiste in un fotogramma del videoclip della canzone Mutual Core.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Crystalline[2] (Omar Souleyman Version) – 6:39 (Björk)
  2. Virus[3] (Hudson Mohawke Peaches and Guacamol Remix) – 4:49 (Björk, Sjón)
  3. Sacrifice[4] (Death Grips Remix) – 4:17 (Björk)
  4. Sacrifice[5] (Matthew Herbert's Pins and Needles Mix Edit) – 0:37 (Björk)
  5. Mutual Core[6] (These New Puritans Remix featuring Solomon Islands Song) – 3:54 (Björk)
  6. Hollow[7] (16bit Remix) – 7:00 (Björk)
  7. Mutual Core[5] (Matthew Herbert's Tectonic Plates Mix) – 5:05 (Björk)
  8. Thunderbolt[4] (Death Grips Remix) – 5:04 (Björk, Oddný Eir Ævarsdóttir)
  9. Dark Matter[8] (Alva Noto Remodel) – 5:40 (Björk, Mark Bell)
  10. Thunderbolt[9] (Omar Souleyman Version) – 7:23 (Björk, Oddný Eir Ævarsdóttir)
  11. Solstice[10] (Current Value Remix) – 6:28 (Björk, Sjón)
  12. Moon[11] (The Slips Remix) – 6:07 (Björk, Damian Taylor)
  13. Crystalline[12] (Matthew Herbert Mix) – 5:17 (Björk)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
massima
Belgio (Vallonia)[13] 154
Regno Unito (UK Albums Chart)[14] 199
Regno Unito (UK Indie Albums Chart)[15] 30

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Björk Announces Biophilia Remix Album, bastards, pitchfork.com, 8 ottobre 2012. URL consultato il 19 novembre 2015.
  2. ^ Produzione: Björk, 16bit; remix: Omar Souleyman
  3. ^ Produzione: Björk; remix: Hudson Mohawke
  4. ^ a b Produzione: Björk; remix: Death Grips
  5. ^ a b Produzione: Björk; remix: Matthew Herbert
  6. ^ Produzione: Björk; remix: These New Puritans
  7. ^ Produzione: Björk, 16bit; remix: 16bit
  8. ^ Produzione: Björk; remix: Alva Noto
  9. ^ Produzione: Björk; adattamento: Omar Souleyman
  10. ^ Produzione: Björk; remix: Current Value
  11. ^ Produzione: Björk; remix: The Slips
  12. ^ Produzione: Björk, 16bit; remix: Matthew Herbert
  13. ^ (FR) Björk - Bastards, Ultratop. Hung Medien. URL consultato il 31 marzo 2014.
  14. ^ Chart Log UK 2012, zobbel.de. URL consultato il 31 marzo 2014.
  15. ^ 2012 Top 40 Independent Albums Archive 1st December 2012, Official Charts Company. URL consultato il 31 marzo 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica