Utopia Tour

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Utopia Tour
Bjork APEVicPark270518-97 (42563937282).jpg
Björk in esibizione al Victoria Park di Londra il 27 maggio 2018 per l’Utopia Tour all'interno dell’All Points East Festival.
Tour di Björk
Album Utopia
Inizio Islanda Reykjavík
9 aprile 2018
Fine Italia Roma
30 luglio 2018
Tappe 10
Spettacoli
Cronologia dei tour di Björk
Vulnicura Tour
(201517)
Cornucopia
(2019)
(ES)

«Salió a escena ante la multitud, y el tiempo pareció detenerse ayer, quedando suspendido de las nubes, allá arriba, apenas visibles ya en la noche. El público aplaudió, pero, más que otra cosa, quería ver. No era fácil. En la enormidad de uno de los escenarios ciclópeos del Primavera Sound una persona menuda como Björk no se deja ver con facilidad. Y había plantas, como si aquello fuese la floresta [...]. En las pantallas comenzaron a abrirse unas flores, estallando en colores y formas delicadas y frágiles.»

(IT)

«Era giunta sul palco davanti alla folla, e il tempo sembrava essersi fermato ieri, sospeso dalle nuvole, lassù, appena visibile nella notte. Il pubblico applaudiva, ma, più di ogni altra cosa, volevo vedere. Non è stato facile. Nell'enormità di uno degli scenari ciclopici del Primavera Sound, una persona piccola come Björk non può essere vista facilmente. E c'erano delle piante, come se quella fosse una foresta [...]. Sugli schermi hanno iniziato ad aprirsi alcuni fiori, scoppiando in delicati e fragili colori e forme.»

(Luis Hidalgo su El País, Barcellona, 1 giugno 2018, Recensione della terza tappa dell'Utopia Tour al Parc del Forum)

L'Utopia Tour è la nona tournée della cantante islandese Björk, incentrata sul suo album in studio del 2017, Utopia. Il tour è partito con due tappe speciali di prova il 9 e il 12 aprile 2018 al Teatro Háskólabío a Reykjavík e si è concluso il 30 luglio dello stesso anno alle Terme di Caracalla di Roma.[1]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Prima della pubblicazione dell'album Utopia nel novembre 2017,[2] già il 30 ottobre precedente Björk viene annunciata fra gli artisti principali dell'All Points East Festival di Londra.[3] Previsto per il 27 maggio 2018, si è trattato del primo concerto confermato dopo l'uscita del nuovo album (non considerando le due prove generali in Islanda ad aprile).

Il 2 novembre viene poi annunciato un secondo spettacolo, stavolta per il NorthSide Festival ad Aarhus, in Danimarca, tenutosi il 7 giugno 2018. Nello stesso posto la cantante si era esibita per la terza serata della sua prima tournée come cantante solista, il Debut Tour, il 9 settembre 1993.[4]

L'Utopia Tour ha infine visto aggiunte le tappe di Barcellona, Parigi,[5] Roma,[6] Rättvik[7] e Paredes de Coura,[8] oltre a una tappa ulteriore nel Regno Unito, in Cornovaglia.[9]

Il 27 novembre 2017, tre giorni dopo la pubblicazione dell'album, viene annunciata dalla stessa cantante una versione live di Utopia, affermando:[10]

«Voglio fare una piccola pausa e poi forse arrivare a una prospettiva dell'album dal vivo in primavera [del 2018]. Penso che ci siano un po' di cose che non ho completamente sperimentato, ad esempio suonare con i solisti o con tipi di flauto virtuosi. E sto per provarlo con i flautisti qui in Islanda... Voglio solo che tutto sia realizzato in modo organico ad inizio primavera. Abbiamo in aggiunta alcune canzoni con i flauti e qualche diversa prospettiva.»

L'arena di Dalhalla (Rättvik, Svezia) che ha ospitato l'ottava tappa dell'Utopia Tour il 14 luglio 2018.

In un'intervista pubblicata sul Creative Independent il 14 dicembre 2017, Björk ha fornito ulteriori particolari sull'evoluzione dell'Utopia Tour, rivelando che potrebbero esserci in futuro due diverse versioni dell'album in studio: una senza il canto degli uccelli e con le tracce separate da intervalli di silenzio - come in un tradizionale album in studio - e invece un'altra con il canto degli uccelli e con molte tracce che si sovrappongono nel finale, dissolvendosi l'una nell'altra. Ha anche affermato che una probabile versione live potrebbe «comprendere più flauti, in una specie di virtuoso regno acustico, e poi forse ometterò gli uccelli» e ha notato che, durante la sua intera carriera da performer dal vivo, i fan hanno apprezzato le varie rielaborazioni della sua precedente produzione discografica, anticipando che la stessa cosa avverrà per l'Utopia Tour:[11]

«Non esiste necessariamente una versione corretta di ogni canzone. È un esperimento che continua.»

Il 15 marzo 2018 viene annunciata da Björk una speciale prova generale del tour al Teatro Háskólabío nella città natale di Reykjavík. La cantante, in particolare, viene accompagnata da sette flautiste islandesi, sei in meno dei flauti presenti nella registrazione in studio dell'album, decisione che permetterebbe di concentrarsi meglio sui singoli suoni di ciascuna artista. Il nome del gruppo - Viibra - è stato rivelato proprio nella serata di apertura del tour.[12] Sulle sette musiciste, Björk ha affermato al Reykjavík Grapevine:[13]

«Alcune di loro sono impegnate nella musica moderna, altre nel romanticismo francese, altre ancora fanno più musica d'improvvisazione e sperimentale, e sono le migliori flautiste dell'Islanda!»

La tournée è stata progettata da Heimi Sverrisson e coreografata da Margrét Bjarnadóttir.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

L'Utopia Tour ha debuttato con recensioni subito molto favorevoli in Islanda. Il Reykjavík Grapevine ha scritto che, sebbene il concerto al Teatro Háskólabío fosse stato annunciato come "prova generale", «non era necessaria una classificazione di questo tipo: è stata una presentazione dal vivo pronta per l'arena, dai suoni profondi, con tanto di messinscena, coreografia e grafica», e inoltre «lussureggiante», «organica», un «ricco mondo sonoro e visivo» che rappresenta in pieno l'album.[14]

Sulla coreografia delle flautiste, il sito islandese Visir ha osservato che «è stato semplicemente fantastico vedere i flauti suonare e danzare allo stesso tempo» e ha elogiato in particolare il lavoro dell'arpista Katie Buckley, precedentemente non annunciato, presente anche nella registrazione in studio dell'album, riassumendo l'intera serata come un «abbagliante concerto con questa magnifica artista».[15]

Björk ha inaugurato l'ultimo giorno del primo All Points East Festival, tenutosi al Victoria Park di Londra come debutto della parte estiva del tour.[16] Nella recensione del Festival, descritto come «una serie piuttosto disparata di spettacoli», la giornalista del Guardian Rachel Aroesti ha elogiato la performance di Björk, descrivendo come la cantante abbia «fornito un climax indubbiamente sublime del fine settimana». Aroesti ha continuato facendo notare come i problemi tecnici non abbiano ostacolato la performance di Björk, ed elogiando le capacità vocali della cantante:[17]

«I capricciosi temporali della diretta erano giustapposti alle flautiste disinvolte e all'inconfondibile voce di Björk. Quest'ultima, preminente e fragile allo stesso tempo, ha assicurato che anche vecchi successi come Human Behaviour brulicassero di vita.»

L'Utopia Tour nell'ultima tappa del 30 luglio 2018 a Roma.

In modo simile James Eaton di Metro ha elogiato la sceneggiatura:[18]

«Con dorati luccichii che imitavano la luce di milioni di lucciole, una rabbiosa tempesta che infuriava lontano a Nord di Londra e un palco ricoperto di flora, fauna e scorci della natura, Björk ha interpretato canzoni che hanno attraversato la sua carriera. [...] Human Behaviour e Isobel, dalla metà degli anni 90, hanno offerto familiarità, mentre i ricercati paesaggi sonori di Utopia, con i suoi flauti e la leggera musica elettronica, hanno soddisfatto le condizioni e coronato una di quelle serate estive per cui vale la pena restare a Londra. Il momento culminante è stato inserito vicino a Notget, con la sua ipnotizzante trappola dell'accumulo di tamburi, attraverso le sublimi tonalità vocali di Björk sempre in ascesa.»

Ha ricevuto elogi anche la tappa al Primavera Sound Festival di Barcellona.[19][20][21] Il giornalista di El País, Luis Hidalgo, ha lodato lo spettacolo scrivendo:[22]

«Tutto era delicato, tutto era tenue, tutto era piacevole, frutto di un'immaginazione che non funziona ammucchiando effetti, ma appropriandosi delle loro sfumature, cercando sempre di evocare piuttosto che intontire.»

Pur lodando il concerto e la voce di Björk, il giornalista catalano Ara Xavier Cervantes ha fatto notare la difficoltà nel guardare lo spettacolo da una certa distanza, dal momento che lo schermo laterale non mostrava riprese del concerto dal vivo, piuttosto immagini di "motivi botanici".[23]

Le scalette di Björk per le date dei più importanti festival sono state notate da diversi critici, come Ryan Butcher dell'Independent, che ha evidenziato come i fan che «si aspettavano di sentire Hyper-ballad, Army of Me e Declare Independence - note come "i successi" - [rimarranno] delusi», sebbene abbia lodato le scelte e le performance di Björk come «davvero uniche» e l'abbia definita «un'artista rimasta sola, impareggiabile» e «unica nel suo genere».[24] Infine Sam Walton di Loud and Quiet ha scritto:[25]

«La scaletta attinge fortemente ad Utopia, il suo disco più recente e difficile, che raramente torna su qualcosa di familiare al fan di Björk, e la sua visione è chiara e pura: questo è uno spettacolo sulla femminilità, l'ecologia, la sopravvivenza e la rinascita umane, raccontate con serietà, tenerezza e un'immensa dose di passione, ed ogni melodia battuta a tempo col piede che capita di insinuarsi lungo il percorso dovrebbe essere colta come una gratifica.»

Trasmissioni[modifica | modifica wikitesto]

Björk al programma della BBC Later... with Jools Holland il 22 maggio 2018 mentre canta il singolo The Gate da Utopia.

Björk è stata ospite della serie televisiva della BBC Later... with Jools Holland il 22 maggio 2018, dopo sei anni senza esibirsi in TV. La sua ultima comparsa televisiva era avvenuta al secondo anno del Biophilia Tour, nel 2012, quando a The Colbert Report[26] aveva cantato Cosmogony, secondo singolo estratto da Biophilia otto mesi prima. L'esibizione nel programma della BBC è stata aperta con Courtship (da Utopia, 2017) e si è chiusa con The Anchor Song (da Debut, 1993), nuovamente arrangiata per flauti.[27] Una versione del programma estesa un'ora, il 26 maggio successivo, ha visto aggiunti anche The Gate e Blissing Me.

Canzoni eseguite[modifica | modifica wikitesto]

In preparazione del tour, Björk ha provato 40 canzoni, e prima di ogni tappa ha deciso quali includere nella scaletta dello spettacolo.[28]

Canzone Album
Arisen My Senses Utopia
Utopia Utopia
The Gate Utopia
Blissing Me Utopia
Thunderbolt Biophilia
Courtship Utopia
Features Creatures Utopia
Tabula Rasa Utopia
Saint Utopia
Pleasure Is All Mine Medúlla
Losss Utopia
Sue Me Utopia
Notget Vulnicura
Paradisia Utopia
The Anchor Song Debut
Isobel Post
Human Behaviour Debut
Wanderlust Volta
Claimstaker Utopia

Concerti[modifica | modifica wikitesto]

Data Città Nazione Luogo Artisti d'apertura
Europa
9 aprile 2018[29] Reykjavík Islanda Teatro Háskólabío
12 aprile 2018[29]
27 maggio 2018[30] Londra Inghilterra Victoria Park
31 maggio 2018[31] Barcellona Spagna Parc del Fòrum
3 giugno 2018[32] Parigi Francia Bois de Vincennes
7 giugno 2018[33] Aarhus Danimarca Ådalen Aarhus
7 luglio 2018[34] Cornovaglia Inghilterra Eden Project Klein

Lanark Artefax

11 luglio 2018[35] Gand Belgio Sint-Pietersplein
14 luglio 2018 Rättvik Svezia Dalhalla
17 luglio 2018 Helsinki Finlandia Casa Finlandia
30 luglio 2018[36] Roma Italia Terme di Caracalla

Concerti cancellati o rimandati[modifica | modifica wikitesto]

  • 13 giugno 2018, Roma (Italia), Terme di Caracalla: lo spettacolo viene rimandato al 30 luglio a causa delle condizioni meteo, soprattutto per i fulmini;
  • 18 agosto 2018, Paredes de Coura (Portogallo), Praia do Taboão: lo spettacolo viene cancellato per ragioni logistiche.

Spettacoli promozionali[modifica | modifica wikitesto]

Data Trasmissione Canzoni
22 maggio 2018 Later... with Jools Holland

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Strumento Musicista/gruppo musicale
voce Björk
percussioni, hang Manu Delago
trombone, strumenti elettronici Bergur Þórisson
flauti Viibra:
  • Melkorka Ólafsdóttir
  • Áshildur Haraldsdóttir
  • Berglind María Tómasdóttir
  • Steinunn Vala Pálsdóttir
  • Björg Brjánsdóttir
  • Þuríður Jónsdóttir
  • Emilía Rós Sigfúsdóttir
arpa Katie Buckley

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Björk has announced a special stage rehearsal at the Háskólabíó theater in Reykjavik next month ahead of her Utopia tour!, su facebook.com. URL consultato il 15 marzo 2018.
  2. ^ Björk Reveals New Album Release Date, Stunning Cover, su Pitchfork.com. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  3. ^ Björk, LCD Soundsystem For All Points East, su Clashmusic.com. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  4. ^ Björk to perform in Aarhus for the first time in 25 years at NorthSide Festival, su Crackmagazine.net, 2 novembre 2017. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  5. ^ Bjork Will Headline We Love Green Festival in Paris, su Mixmag.net. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  6. ^ Bjork in Italia a giugno, su Indie-rock.it. URL consultato il 17 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2017).
  7. ^ Bjork, su Dalhalla.se. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  8. ^ Bjork Inaugura Cartaz do Vodafone Paredes de Coura 2018, su Shifter.pt. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  9. ^ Jack Johnson, Bjork and Massive Attack to join Gary Barlow at Westcountry gig, su Devonlive.com. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  10. ^ Björk says she will release a second version of Utopia with more flutes, su Thefader.com. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  11. ^ Björk on creativity as an ongoing experiment, su Thecreativeindependent.com. URL consultato il 17 dicembre 2017.
  12. ^ Alveg nýtt lag í tjáningunni, su Mbl.is. URL consultato l'11 aprile 2018.
  13. ^ Björk Is Back To Reykjavík With An Opening Concert For Utopia Tour, su Grapevine.is. URL consultato il 15 marzo 2018.
  14. ^ Photos: Björk Premieres ‘Utopia’ Live Show In Reykjavík, su Grapevine.is. URL consultato l'11 aprile 2018.
  15. ^ Tilkomumikið sjónarspil hjá kraftmikilli Björk, su Visir.is. URL consultato l'11 aprile 2018.
  16. ^ Robin Murray, Björk Closes All Points East, su Clash. URL consultato il 28 maggio 2018.
  17. ^ Rachel Aroesti, All Points East review – Björk brings life to corporate festival newcomer, su The Guardian. URL consultato il 28 maggio 2018.
  18. ^ James Eaton, All Points East 2018: Bjork brings intimate performance to close east London festival, su Metro. URL consultato il 28 maggio 2018.
  19. ^ Guillermo Altarriba, Björk, insectos que hipnotizan y mundos por crear, su El Mundo. URL consultato il 1º giugno 2018.
  20. ^ Esteban Linés, Björk, magia hecha música e imagen en el Primavera Sound, su La Vanguardia. URL consultato il 1º giugno 2018.
  21. ^ Jordi Bianciotto, Björk hace soñar al Primavera Sound con su 'Utopia', su El Periodico. URL consultato il 1º giugno 2018.
  22. ^ Luis Hidalgo, Björk despliega su fascinante mundo en el Primavera Sound, in El País, 1º giugno 2018. URL consultato il 17 luglio 2018.
  23. ^ Xavier Cervantes, Björk desplega botànica electrònica al Primavera Sound, su Ara.cat. URL consultato il 1º giugno 2018.
  24. ^ Ryan Butcher, All Points East review, Victoria Park, London: Lorde, Stefflon Don, Yeah Yeah Yeahs and Björk steal the show, su Independent.co.uk. URL consultato il 1º giugno 2018.
  25. ^ Sam Walton, Björk’s answer to the question of how to headline a music festival in 2018 is bold as fuck, su Loudandquiet.com. URL consultato il 1º giugno 2018.
  26. ^ Bjork discusses 'Biophilia,' elves on 'Colbert Report', su Ew.com, 1º febbraio 2012. URL consultato il 22 maggio 2018.
  27. ^ Björk Gives Rare TV Performance on “Jools Holland”: Watch, su Pitchfork.com, 22 maggio 2018. URL consultato il 22 maggio 2018.
  28. ^ Björk: “Lo más grande de la música es seguir tus instintos en libertad”, in La Vanguardia. URL consultato il 17 luglio 2018.
  29. ^ a b Questi spettacoli sono stati delle prove generali prima della partenza del tour.
  30. ^ Questo concerto è stato parte dell'inaugurazione dell'All Points East Festival.
  31. ^ Questo concerto è stato parte del Primavera Sound Festival.
  32. ^ Questo concerto è stato parte del We Love Green Festival.
  33. ^ Questo concerto è stato parte del NorthSide Festival.
  34. ^ Questo concerto è stato parte delle Eden Sessions performances.
  35. ^ Questo concerto è stato parte del Gand Jazz Festival.
  36. ^ Questo concerto è stato parte del Just Music Festival.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica