Balto - Il mistero del lupo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Balto 2 - Il mistero del lupo)
« So soltanto cosa sono e non chi sono davvero! »
(Aleu)
Balto - Il mistero del lupo
Titolo originale Balto II: Wolf Quest
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2002
Durata 72 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.33 : 1
Genere animazione, avventura, fantastico
Regia Phil Weinstein
Sceneggiatura Dev Ross
Produttore Phil Weinstein
Casa di produzione Universal Cartoon Studios
Art director Jonathan Salt
Character design Todd Britton, Jerry Verschoor
Montaggio Ken Solomon
Effetti speciali Kathleen Quaife-Hodge
Musiche Adam Berry
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Balto - Il mistero del lupo (Balto II: Wolf Quest) è un film d'animazione del 2002 prodotto e diretto da Phil Weinstein. È il seguito di Balto e a sua volta ha un seguito, Balto - Sulle ali dell'avventura.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nella primavera del 1925 Balto e Jenna diventano genitori. Nel frattempo Balto è tormentato da un sogno ricorrente in cui insegue un corvo nella foresta e sul ghiaccio del mare, di cui non comprende il significato. Quando i cuccioli sono cresciuti i genitori li portano nel centro di Nome per darli in adozione a nuovi padroni. Tutti i cuccioli vengono adottati tranne una cucciolotta di nome Aleu, l'unica della cucciolata ad avere maggiormente ereditato dal padre i tratti di lupo, e che viene quindi cresciuta da Jenna, Balto, Boris e Rosy.

Dopo due anni la cagnolina è ormai adulta e, dopo l'incontro con un cacciatore durante una sua scampagnata nel bosco, Aleu si rende conto che non verrà mai accettata per la sua somiglianza ad un animale selvatico. Sconvolta, scappa sulle montagne e inizia così per lei un viaggio alla scoperta della sua vera natura e Balto, capendo che il corvo del suo sogno lo voleva guidare da Aleu, parte alla sua ricerca. Ritrovata sua figlia si imbattono in un branco di lupi capitanati da un anziano lupo-sciamano che si rivela essere il responsabile del sogno ricorrente di Balto, messo in atto per farlo arrivare al branco col fine di fargli prendere il posto della sua defunta madre, come profetizzato dalla divinità del branco, Aniu. A Balto viene chiesto di guidare i lupi sullo stretto di Bering attraverso un pericoloso ponte formato da blocchi di ghiaccio per giungere in Russia, dove troveranno i caribù loro prede.

Con Balto, ormai addomesticato, e Nava, troppo debole ed anziano, Aleu capisce che non è suo padre il lupo ibrido predetto da Aniu come capobranco, ma è invece lei stessa. Aleu compie quindi il suo destino e parte con il branco di lupi diventandone capo e guidandoli saggiamente attraverso lo stretto, mentre Balto torna a Nome da Jenna e i suoi amici. Il film si chiude con la rivelazione che il corvo, apparso nei sogni di Balto prima e Aleu poi, è in realtà lo spirito della defunta madre di Balto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]