Antonio Carafa della Stadera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonio Carafa della Stadera
V Duca di Mondragone
Stemma
In carica 1602ante 1624
Predecessore Luigi Carafa della Stadera
Successore Anna Carafa della Stadera
Trattamento Don
Altri titoli
Morte ante 1624
Dinastia Carafa
Padre Luigi Carafa della Stadera
Madre Isabella Gonzaga
Consorte Elena Aldobrandini
Figli Onofrio
Anna
Giuseppe

Don Antonio Carafa della Stadera (... – ante 1624), fu un nobile italiano, unico figlio di Luigi Carafa della Stadera, IV principe di Stigliano e IV duca di Mondragone, e di Isabella Gonzaga, duchessa di Sabbioneta.

Fu il V duca di Mondragone, dal 1602 alla morte, mentre il padre era ancora in vita.

Designato erede dei genitori, premorì ad entrambi. Fu allora la sua unica figlia ancora vivente, Anna Carafa, che successe Luigi ed Isabella nei titoli e nei feudi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione virtuale della medievale Rocca di Mondragone sul Monte Petrino (Rocca Montis Dragonis).

Nascita e famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Don Antonio nacque in una delle più antiche, importanti ed influenti famiglie nobiliari del Regno di Napoli, quella dei Carafa, ed apparteneva ad uno dei due rami cadetti principali, quello dei Carafa della Stadera.

Era l'unico figlio di Luigi Carafa della Stadera, IV principe di Stigliano e IV duca di Mondragone, e di Isabella Gonzaga, duchessa di Sabbioneta. Sua madre era erede universale ed unica figlia sopravvissuta del celebre Vespasiano I Gonzaga, nata dalla sua seconda moglie Anna Trastámara d'Aragona.

Tramite suo padre, Antonio poteva vantare una illustre ascendenza. Infatti poteva annoverare tra i suoi avi ben due papi (Giulio II e Paolo III) e perfino un re (Ferdinando I di Napoli). Da tutti la discendenza era in via illegittima.

Tramite la madre, invece, Antonio poteva vantare la parentela, oltre che con l'illustre dinastia Gonzaga, anche con la Corona d'Aragona, in quanto Isabella era discendente di un membro minore della Casa di Trastámara.

Duca di Mondragone[modifica | modifica wikitesto]

Antonio è riportato portare il titolo di Duca di Mondragone, sebbene il padre Luigi fosse ancora in vita quando ciò avvenne, poiché Antonio premorì sia a lui sia alla madre.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Si sposò nel 1602 con Elena Aldobrandini, figlia di Giovanni Francesco Aldobrandini, I principe di Meldola e Sarsina, e di Olimpia Aldobrandini. La moglie era perciò illustramente imparentata con Papa Clemente VIII (al secolo Ippolito Aldobrandini).

Dal loro matrimonio nacquero tre figli, ma solo una di essi, Anna, raggiunse l'età adulta.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto della figlia Anna, sua erede.

Antonio, designato a succedere alla madre Isabella sul Ducato di Sabbioneta e al padre Luigi nel titolo di Principe di Stigliano e nei feudi, premorì ed entrambi loro.

Forse fu avvelenato da un servitore del padre che era stato maltrattato da Antonio.

La successione ai genitori, in tutti i numerosi titoli e feudi, passò così alla figlia Anna, che, tuttavia, nel caso di Sabbioneta mantenne solo il possesso materiale del feudo e non il titolo ducale, che passò su disposizione imperiale a Scipione Gonzaga.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Dal matrimonio di Antonio con Elena nacquero i seguenti figli:

  • Don Onofrio Carafa (1605 – 20 luglio 1607);
  • Donna Anna Carafa (1607 – 24 ottobre 1644), erede dei nonni Luigi ed Isabella nei titoli e nei feudi;
  • Don Giuseppe Carafa (16091624).

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Luigi Carafa della Stadera, II principe di Stigliano, II duca di Mondragone[1][2] Antonio Carafa della Stadera, I principe di Stigliano, I duca di Mondragone[1]  
 
Isabella di Capua  
Antonio Carafa della Stadera, III principe di Stigliano, III duca di Mondragone  
Clarice Orsini di Bracciano[1][2] Giovanni Giordano Orsini,[2][3] signore di Bracciano  
 
Felice Della Rovere[2]  
Luigi Carafa della Stadera, IV principe di Stigliano e IV duca di Mondragone  
Marcantonio II Colonna,[5][6][7] III duca e I principe di Paliano Ascanio I Colonna,[4][5][6][7] II duca di Paliano  
 
Giovanna d'Aragona[5][6][7]  
Giovanna Colonna di Paliano[7]  
Felicia Orsini di Bracciano[7] Girolamo Orsini,[2][8] signore di Bracciano  
 
Francesca Sforza di Santa Fiora[8][9]  
Antonio Carafa della Stadera  
Luigi Gonzaga, detto "Rodomonte"[10][12][13] Ludovico Gonzaga[10]  
 
Francesca Fieschi[10]  
Vespasiano I Gonzaga,[10][12][13] duca di Sabbioneta  
Isabella Colonna[10][11][12][13] Vespasiano Colonna,[11][12][13] duca di Traetto e conte di Fondi  
 
Beatrice Appiano[11][12]  
Isabella Gonzaga,[13] duchessa di Sabbioneta  
Alfonso d'Aragona Enrico d'Aragona y Pimentel  
 
Guiomar de Portugal  
Anna Trastámara d'Aragona[13]  
Giovanna III di Cardona Fernando Ramon Folch de Cardona  
 
Francisca Manrique de Lara  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carla Russo, CARAFA, Luigi, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  2. ^ a b c d e Marina Frettoni, DELLA ROVERE, Felice, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2021.
  3. ^ Stefania Camilli, ORSINI D'ARAGONA, Gentil Virginio, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 5 gennaio 2021.
  4. ^ Franca Petrucci, COLONNA, Fabrizio, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  5. ^ a b c Franca Petrucci, COLONNA, Ascanio, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  6. ^ a b c Giuseppe Alberigo, ARAGONA, Giovanna d, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  7. ^ a b c d e Franca Petrucci, COLONNA, Marcantonio, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  8. ^ a b Giampiero Brunelli, SFORZA, Bosio II, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  9. ^ Roberto Zapperi, FARNESE, Costanza, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  10. ^ a b c d e Gino Benzoni, GONZAGA, Luigi, detto Rodomonte, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  11. ^ a b c Franca Petrucci, COLONNA, Vespasiano, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  12. ^ a b c d e Franca Petrucci, COLONNA, Isabella, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.
  13. ^ a b c d e f Nicola Avanzini, GONZAGA, Vespasiano, in Dizionario biografico degli italiani, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 6 gennaio 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]