Androsterone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Androsterone
Androsterone.png
Nome IUPAC
3α-idrossi-5α-androstan-17-one
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C19H30O2
Massa molecolare (u) 290.44 g/mol
Numero CAS 53-41-8
PubChem 5879
SMILES CC12CCC(CC1CCC3C2CCC4(C3CCC4=O)C)O e C[C@]12CC[C@H](C[C@@H]1CC[C@@H]3[C@@H]2CC[C@]4([C@H]3CCC4=O)C)O
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 455,15 (182 °C)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante

pericolo

Frasi H 315 - 319 - 334 - 335
Consigli P 261 - 305+351+338 - 342+311 [1]

L'androsterone (ADT) è un ormone steroide con debole attività androgenica.

Si forma nel fegato dal metabolismo del testosterone. È stato isolato per la prima volta nel 1931, da Adolf Friedrich Johann Butenandt e Kurt Tscherning. Furono distillati più di 17000 litri di urina maschile, da cui si ottennero circa 50 milligrammi di androsterone cristallino, che fu sufficiente a riscontrare che la formula era piuttosto simile a quella dell'estrone.

L'androsterone può anche fungere da feromone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 21.11.2012