Ana Blandiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ana Blandiana

Ana Blandiana, pseudonimo di Otilia Valeria Coman (Timișoara, 25 marzo 1942), è una poetessa romena, sostenitrice dei diritti civili in Romania.

Prima della rivoluzione del 1989, famosa dissidente e sostenitrice dei diritti dell'uomo, ebbe il coraggio di contestare in numerose interviste e dichiarazioni pubbliche il dittatore Nicolae Ceaușescu. Nel 2005 ha vinto in Italia il Premio letterario Giuseppe Acerbi, premio speciale per la poesia, per la sua opera Un tempo gli alberi avevano gli occhi, Editrice Donzelli, 2005.[1]

Pubblicate in Italia anche le sue memorie di viaggio, Il mondo sillaba per sillaba, Edizioni Saecula, 2012.[2]

Opere (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

  • Blandiana Ana, La mia patria A4. Nuove poesie, Aracne, 2015.
  • Blandiana Ana, Il mondo sillaba per sillaba, Saecula, 2012.
  • Blandiana Ana, Un tempo gli alberi avevano gli occhi, Donzelli, 2004.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania) - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine del Fedele Servizio (Romania)
— 2008[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Premio Letterario Acerbi - Albo d'oro 2005, premioacerbi.com. URL consultato il 27 novembre 2015.
  2. ^ Oggi a Milano appuntamento con i “Poeti rumeni del Novecento”. Un testo di Ana BlandianaOggi a Milano appuntamento con i “Poeti rumeni del Novecento”. Un testo di Ana Blandiana, poesia.corriere.it, 24 febbraio 2014. URL consultato il 27 novembre 2015.
  3. ^ Tabella degli insigniti

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN27079448 · LCCN: (ENn83214088 · ISNI: (EN0000 0001 2125 1747 · GND: (DE121093018 · BNF: (FRcb120266019 (data)