Abuso di potere (film 1972)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abuso di potere
Abusodipotere.jpg
Una scena del film
Titolo originale Abuso di potere
Paese di produzione Italia, Francia, Germania Ovest
Anno 1972
Durata 102 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, poliziesco
Regia Camillo Bazzoni
Soggetto Massimo Felisatti, Fabio Pittorru
Sceneggiatura Massimo Felisatti, Fabio Pittorru
Produttore Enzo D'Ambrosio, Oscar Di Martino
Casa di produzione Milvia Cinematografica, Spider Film, Comacico, Dieter Geissler
Fotografia Claudio Ragona
Montaggio Roberto Perpignani
Musiche Riz Ortolani
Scenografia Gastone Carsetti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Abuso di potere è un film poliziottesco del 1972, diretto dal regista Camillo Bazzoni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Palermo il giornalista Enrico Gagliardi viene ucciso; per le indagini viene chiamato Luca Miceli, commissario abituato a usare le maniere spicce. 24 ore dopo il delitto, grazie ad una telefonata anonima, Miceli si trova fra le mani il presunto colpevole, ma il commissario non gli convince, e decide di continuare le indagini. Fingendo di prestarsi al gioco di Lola, l'amante di Gagliardi, Miceli scopre il vero assassino.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante l'ambientazione siciliana, gli esterni del film sono stati girati in buona parte a Salerno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema