Wim Mertens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wim Mertens (Neerpelt, 14 maggio 1953) è un compositore, pianista, chitarrista, musicologo, e controtenore belga.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Mertens ha studiato Scienze politiche e sociali all'Università di Lovanio (laureandosi nel 1975) e musicologia all'Università di Gand; ha anche studiato teoria della musica e pianoforte nei Reali Conservatori di Gand e Bruxelles

Ha iniziato a lavorare alla BRT (Belgian Radio and Television) nel 1978, ricoprendo il ruolo di produttore; su Radio 2, una radio di provincia, producendo concerti di Philip Glass, Steve Reich, Terry Riley, Meredith Monk, Urban Sax ed altri ed ha condotto un programma chiamato Funky Town insieme a Gust De Meyer (col quale ha registrato un CD sperimentale intitolato For Amusement Only).

Autore di musica contemporanea, legato alle correnti meno sperimentali della musica minimalista e al crossover, ha raggiunto una discreta popolarità nella seconda metà degli anni ottanta quando una sua composizione, Struggle for Pleasure, è stata utilizzata come colonna sonora della pubblicità che sponsorizzava una regata velica che aveva lo scopo di promuovere una linea di abbigliamento legata al marchio delle sigarette Merit.

Mertens ha anche registrato sotto lo pseudonimo di "Soft Verdict" ed è autore del libro American Minimal Music, un lavoro dedicato alla scuola americana della musica minimalista.

Nel marzo 1998 Mertens è diventato Ambasciatore Culturale delle Fiandre.

Lo stile[modifica | modifica sorgente]

Conosciuto principalmente come compositore sin dalla fine degli anni settanta, tra le sue composizioni più note figura, oltre alla già citata Struggle for Pleasure, anche il brano Maximizing the Audience, composta per il lavoro teatrale The Power of Theatrical Madness di Jan Fabre; tale opera fu presentata per la prima volta nel 1984 a Venezia.

Lo stile di Mertens, nonostante abbia vissuto una continua evoluzione nel corso della sua prolifica produzione, è riconoscibile per il minimalismo, l'ambient e l'avant-garde, pur mantentendo sempre un forte fondo melodico.

La musica di Mertens, il cui tema più famoso è intitolato Struggle for pleasure, fu utilizzata nel 1987 nel film di Peter Greenaway Il ventre dell'architetto insieme a quella di Glenn Branca.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

  • 1980 - For Amusement Only - The Sound of Pinball Machines
  • 1982 - At Home - Not At Home
  • 1982 - Vergessen
  • 1983 - Close Cover
  • 1983 - Struggle For Pleasure
  • 1984 - The Power Of Theatrical Madness (single, edizione limitata)
  • 1984 - A Visiting Card
  • 1985 - Usura
  • 1985 - Maximizing The Audience
  • 1986 - Close Cover (2)
  • 1986 - A Man Of No Fortune, And With A Name To Come
  • 1986 - Hirose
  • 1986 - Instrumental Songs
  • 1987 - Educes Me
  • 1987 - The Belly Of An Architect
  • 1988 - Whisper Me
  • 1988 - After Virtue
  • 1989 - Motives For Writing
  • 1990 - No Testament
  • 1990 - Play For Me
  • 1991 - Alle Dinghe Part III: Alle Dinghe
  • 1991 - Alle Dinghe Part II: Vita Brevis
  • 1991 - Alle Dinghe Part I: Sources of Sleeplessness
  • 1991 - Stratégie De La Rupture
  • 1991 - Hufhuf (single estratto da Stratégie De La Rupture, include materiale precedente inedito)
  • 1991 - Gave Van Niets [Promo] [1994-11]
  • 1991 - Gave Van Niets Part IV: Reculer Pour Mieux Sauter [1994-11]
  • 1991 - Gave Van Niets Part III: Gave Van Niets [1994-11]
  • 1991 - Gave Van Niets Part II: Divided Loyalties [1994-11]
  • 1991 - Gave Van Niets Part I: You'll Never Be Me [1994-11]
  • 1991 - Jeremiades [1995-04]
  • 1991 - Entre Dos Mares [1996]
  • 1991 - Lisa [1996-04]
  • 1991 - Jardin Clos [1996-10]
  • 1991 - As Hay In The Sun [1996-10]
  • 1991 - Piano & Voice [1996-12]
  • 1991 - Sin Embargo [1997-10]
  • 1991 - Best Of [1997-11]
  • 1992 - Houfnice
  • 1992 - Retrospectives Volume 1
  • 1993 - Shot And Echo
  • 1993 - A Sense Of Place
  • 1994 - Epic That Never Was
  • 1998 - In 3 Or 4 Days (single estratto da Integer Valor, include materiale precedente inedito)
  • 1998 - Integer Valor
  • 1998 - And Bring You Back
  • 1999 - Father Damien
  • 1999 - Integer Valor - Intégrale
  • 1999 - Kere Weerom Part III: Decorum
  • 1999 - Kere Weerom Part II: Kere Weerom
  • 1999 - Kere Weerom Part I: Poema
  • 2000 - If I Can
  • 2000 - Rest Meines Ichs (single uscito assieme a Der Heisse Brei, non venduto separatamente)
  • 2000 - Der Heisse Brei
  • 2001 - At Home - Not At Home (2001)
  • 2001 - Aren Lezen [Promo]
  • 2001 - Aren Lezen Part IV: aRe
  • 2001 - Aren Lezen Part III: Kaosmos
  • 2001 - Aren Lezen Part II: Aren Lezen
  • 2001 - Aren Lezen Part I: If Five Is Part Of Ten
  • 2002 - Years Without History Volume 1 - Moins De Mètre, Assez De Rythme
  • 2002 - Years Without History Volume 2 - In The Absence Of Hindrance
  • 2002 - Years Without History Volume 3 - Cave Musicam
  • 2002 - Wim Mertens Moment Box set featuring Vergessen, Ver-Veranderingen (registrato nel 1981 ma non uscito precedentemente), The Belly Of An Architect, Struggle For Pleasure, Motives For Writing, Maximizing the Audience, Instrumental Songs, If I Can, For Amusement Only, Educes Me, At Home - Not At Home, After Virtue, A Man Of No Fortune, And With A Name To Come
  • 2003 - Years Without History Volume 4 - No Yet, No Longer
  • 2003 - Skopos
  • 2004 - Years Without History Volume 5 - With No Need For Seeds
  • 2004 - Shot and Echo/A Sense Of Place (include materiale precedente inedito)
  • 2005 - Un respiro
  • 2006 - Partes Extra Partes
  • 2007 – Receptacle
  • 2008 – Platinum Collection
  • 2008 – L'heure du loup
  • 2008 – Years Without History vol. 1–6 boxset
  • 2008 – Years Without History Volume 7: Nosotros
  • 2009 – Music and Film (3-CD boxset)
  • 2009 – The World Tout Court
  • 2009 – QUA (37-CD reissue of the complete cycle previously known as Alle Dinghe)
  • 2010 – Zee Versus Zed
  • 2011 – Series of Ands/Immediate Givens (2-CDs, two separate albums released together)
  • 2011 – Open Continiuum / Tenerife Symphony Orchestra(OST) (2-CDs + 1 DVD)
  • 2012 – Struggle for Pleasure / Double Entendre (2-CDs)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 100986940 LCCN: n/85/91214