Wilhelmshaven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wilhelmshaven
Città extracircondariale
Wilhelmshaven – Stemma
Wilhelmshaven – Veduta
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Lower Saxony.svg Bassa Sassonia
Distretto gov. Non presente
Circondario Non presente
Territorio
Coordinate 53°31′N 8°08′E / 53.516667°N 8.133333°E53.516667; 8.133333 (Wilhelmshaven)Coordinate: 53°31′N 8°08′E / 53.516667°N 8.133333°E53.516667; 8.133333 (Wilhelmshaven)
Altitudine m s.l.m.
Superficie 106,91 km²
Abitanti 81 324 (31-12-2010)
Densità 760,68 ab./km²
Comuni confinanti Sande, Schortens, Wangerland
Altre informazioni
Cod. postale 26351–26389
Prefisso (+49) 04421, 04423, 04425
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 03 4 05 000
Targa WHV
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Wilhelmshaven
Wilhelmshaven – Mappa
Sito istituzionale

Wilhelmshaven (in basso sassone Willemshaven) è una città extracircondariale di 81.324 abitanti della Bassa Sassonia, in Germania.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Wilhelmshaven si trova sulla costa nordoccidentale della baia dello Jadebusen, alla foce del fiume Jade nel Mare del Nord.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Wilhelmshaven fu fondata nel 1869 come porto militare del regno di Prussia. Il territorio della città fu ceduto appositamente dall'Oldenburg alla Prussia, costituendone un'exclave. Acquisì il titolo di città nel 1873.

I sobborghi di Bant, Heppens e Neuende, appartenenti all'Oldenburg, si unirono nel 1911 a formare la nuova città di Rüstringen.

Dall'ammutinamento di due navi ormeggiate a Wilhelmshaven (29 ottobre 1918), ebbe inizio la "rivoluzione controllata" che portò alla Repubblica di Weimar.

Nel 1937 il comune di Rüstringen, che all'epoca contava circa 35.000 abitanti, fu unito a Wilhelmshaven. Contemporaneamente la città cessò di essere un'enclave prussiana, e fu ceduta all'Oldenburg.

La città fu gravemente colpita dai bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Economia[modifica | modifica sorgente]

Navi storiche

Wilhelmshaven è tradizionalmente importante per la navigazione militare e civile.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Karte-Stadtteile-Wilhelmshaven.png

Wilhelmshaven è divisa, a fini statistici, in 5 zone (Stadtbereich), suddivise a loro volta in 23 quartieri (Stadtteil):

  • 1. Stadtbereich Süd, con i quartieri:
    • 11 Innenhafen
    • 12 Innenstadt
    • 13 Bant
    • 14 Ebkeriege
  • 2. Stadtbereich Mitte, con i quartieri:
    • 21 Heppens
    • 22 Siebethsburg
    • 23 Rüstringer Stadtpark
    • 24 Neuengroden
    • 25 Altengroden
    • 26 Rüstersiel
  • 3. Stadtbereich West, con i quartieri:
    • 31 Neuende
    • 32 Schaar
    • 33 Aldenburg
    • 34 Maadebogen
    • 35 Langewerth
  • 4. Stadtbereich Nord, con i quartieri:
    • 41 Himmelreich/Coldewei
    • 42 Fedderwardergroden
    • 43 Voslapp
    • 44 Fedderwarden (frazione)
    • 45 Sengwarden (frazione)
  • 5. Stadtbereich Ost, con i quartieri:
    • 51 Heppenser Groden
    • 52 Rüstersieler Groden
    • 53 Voslapper Groden

Fedderwarden e Sengwarden possiedono lo status di frazione (Ortschaft), con un certo grado di autogoverno.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

La città intrattiene "rapporti di amicizia" (Städtefreundschaft) con:

Il porto di Wilhelmshaven è gemellato (Hafenpartnerschaft) con:

Le frazioni di Sengwarden e Fedderwarden sono gemellate con:

Persone legate a Wilhelmshaven[modifica | modifica sorgente]

  • Karl Leister (1937), primo clarinetto della Berlin Philharmonic Orchestra dal 1959 sotto la direzione di Herbert Von Karajan, e docente alla Academy of Music "Hanns Eisler" di Berlino.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania