Tricholoma pardinum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tricholoma pardinum
Tricholoma pardinum.jpg
Tricholoma pardinum
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Tricholomataceae
Genere Tricholoma
Specie T. pardinum
Nomenclatura binomiale
Tricholoma pardinum
Quél., 1873
Sinonimi
Tricholoma tigrinum
(Schaeff.) Gillet (1874)
Caratteristiche morfologiche
Tricholoma pardinum
Cappello semisferico disegno.png
Cappello semisferico
Gills icon.png
Imenio lamelle
Free gills icon2.svg
Lamelle libere
White spore print icon.png
Sporata bianca
Bare stipe icon.png
Velo nudo
Immutabile icona.png
Carne immutabile
Mycorrhizal ecology icon.png
Micorrizico
Velenoso icona.png
Velenoso

Tricholoma pardinum (Pers.) Quél., Mém. Soc. Émul. Montbéliard, Sér. 2 5: 339 (1873).

Specie ben nota ai micologi, il Tricholoma pardinum è un fungo velenoso molto conosciuto anche con il sinonimo di Tricholoma tigrinum per via del motivo tigrato sulla cuticola del cappello.
Si tratta di una specie molto pericolosa perché frequentemente scambiata con specie congeneri di aspetto simile o con alcune specie vagamente somiglianti del genere Russula.

In passato ha causato anche diversi decessi.

Tricholoma pardinum 01.jpg

Descrizione della specie[modifica | modifica wikitesto]

Cappello[modifica | modifica wikitesto]

Fino a 20 cm, carnoso, emisferico, infine convesso, color grigio-bruno con vistose placche più scure che conferiscono al carpoforo un caratteristico aspetto "tigrato" (da cui il nome "T. tigrinum", altro appellativo di questa specie).
Margine involuto.

Lamelle[modifica | modifica wikitesto]

Leggermente spaziate, uncinate al gambo.

Gambo[modifica | modifica wikitesto]

Grosso, a volte obeso, pieno, cilindrico, di colore bianco oppure leggermente ocraceo.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

Bianche in massa, ellittiche.

Carne[modifica | modifica wikitesto]

Biancastra.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nei boschi di latifoglie.

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Nuvola apps important.svg
Molto velenoso, a volte anche mortale.

Da questo pericoloso fungo prende nome la cosiddetta "sindrome pardinica", analoga a quella da consumo di Omphalotus olearius.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

  • Genere: dal greco thrìx, trikhós = pelo e lôma = orlo, con l'orlo peloso.
  • Specie: dal latino "pardinus" = riguardante il leopardo, per il motivo delle placche sul cappello; oppure, nel caso del suo secondo appellativo, "tigrinum" = riguardante la tigre (idem).

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Attenzione!
Facilmente confondibile con Tricholoma terreum e Tricholoma scalpturatum (ottimi commestibili) e pertanto è da considerare una specie molto pericolosa; si raccomanda la massima prudenza.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

Ad un'attenta osservazione, è però possibile distinguerlo agevolmente dal T. terreum:

  • possiede un gambo tozzo e grosso, mentre il T. terreum possiede un gambo più esile e cavo.
  • il cappello possiede delle chiazze scure che formano un caratteristico motivo leopardato, assente nel T. terreum.
  • mediamente le dimensioni del T. pardinum sono superiori a quelle del T. terreum.

Nomi comuni[modifica | modifica wikitesto]

  • Agarico tigrino
  • Tricoloma tigrino

Sinonimi e binomi obsoleti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tricholoma tigrinum (Schaeff.) Gillet (1874)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Tricholoma pardinum in Index Fungorum, CABI Bioscience.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia